energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Ciatti: Battaglia di Anghiari ancora ipotesi Notizie dalla toscana

La ricerca della Battaglia di Anghiari, capolavoro leonardiano perduto, condotta dietro l'affresco della Battaglia di Scannagallo del Vasari, lungo il pannello destro della parete est del Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze, per ora ha prodotto solo ipotesi, sulla base di una prova indiziaria. E' quanto sostiene, in sintesi, il soprintendente dell'Opificio delle pietre dure di Firenze, Marco Ciatti, in un'intervista a 'l'Unita''.
"I ricercatori hanno fatto vari campionamenti su singoli punti. Gli altri prelievi hanno mostrato un normale intonaco da finitura edile, solo uno ha rilevato materiali tipici di una decorazione pittorica. Questi sono i fatti. Da li' a dire che è Leonardo e quanto
ce ne sia, beh, siamo nel campo delle ipotesi", spiega Ciatti, per il quale "un microprelievo cosi' non è una prova al cento per cento, è una prova indiziaria. Le analisi si basano su quel singolo punto, non possiamo essere sicuri che un discorso analogo valga per una superficie piu' vasta".
Ciatti prosegue parlando di Leonardo: "Sappiamo dal Vasari che lui lavoro' li', che per un incidente tecnico la pittura si sciupo' e l'artista se ne andò sdegnato. Ma quanto sia rimasto non puo' saperlo nessuno", aggiunge Ciatti.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »