energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ciclismo: dilettanti a Montallese, vince il polacco Mrozek Sport

Firenze – Programma agonistico piuttosto ridotto quello in calendario oggi domenica. Sono state disputate, tra le altre, la 46° Coppa Bologna a Montallese di Siena per èlite ed under 23; la Pisa-Volterra per allievi; mentre gli esordienti hanno gareggiato a Sant’Ippolito di Vernio. Era in calendario pure una corsa per juniores a Pontassieve valida per il Trofeo Città di Pontassieve, ma è stata annullata per il mancato rilascio dei previsti permessi.

E’ stata la salita di Montepulciano ad offrire l’azione vincente della 46° Coppa Bologna a Montallese. Su quelle rampe il polacco Marcin Mrozek attaccava con estrema decisione prendendo il largo. Il gruppo – al via 133 corridori – si frazionava defintivamente.

Mancavano ancora trenta chilometri al traguardo. Dunque un’azione coraggiosa, ma piena di rischi. Invece Mrozek riusciva a resistere e vincere per distacco questa classica del dilettantismo italiano (km. 140; media 41,352). Corsa nella quale il polacco si era piazzato al secondo posto nell’edizione del 2013.

Il più tenace e valido inseguitore del battistrada era Giuseppe Brovelli della Gragnano Sporting Lucca. Un duello a breve distanza fra i due, molto interesante, che alla fine vedeva vittorioso Mrozek che tagliava il traguardo con 36” sull’ottimo Brovelli.

La terza moneta era del bergamasco Federico Borella che accusava un ritardo di 1’08”. Poi arrivava il gruppo battuto allo sprint per il quarto posto da Vincenzo Albanese uno dei migliori giovani elementi del Gs. Mastromarco a 1’15”.

Seguivano nell’ordine Simone Bernardini (Ciclistica Malmatile), quindi il piemontese Davide Pacchiardo che precedeva il compagno di squadra Flavio Valsecchi, quindi altri due extra regionali quali Alfio Locatelli e Jacopo Mosca ed infine decimo classificato Manuel Ciucci (Ciclistica Maltinti Empoli). Insomma tra i primi dieci dell’ordine d’arrivo solo quattro corridori di squadre toscane.

———————–

ALLIEVI – PISA-VOLTERRA

             SPRINT VINCENTE DI ZEGA

Nemmeno in questa 21° Pisa-Volterra (partenza da Coltano) sono mancate sorprese ed emozioni che alla fine hanno portato al successo il pisano Lorenzo Zega un ragazzo che esprime le sue migliori qualità in salita.

La prima sorpresa è stata la lunghissima fuga di un plotoncino di otto atleti. Fuga praticamente iniziata dopo qualche chilometro dalla partenza e che sembrava destinata a fallire.

Invece i battistrada Zega, Busdraghi, Bertola, Bartalucci, Grandi, Panariello, Orlandi e Acco procedevano compatti riuscendo a guadagnare un notevole vantaggio sul gruppo che stentava a trovare le forze per inseguire.

Lungo gli otto chilometri finali tutti in salita restavano al comando in quattro. E nelle battute conclusive Orlandi e Acco riuscivano a guadagnare qualche metro. Poi, ed ecco l’ultima sorpresa, Zega recuperava in extremis i metri perduti. Non solo, ma scattava quel tanto da vincere la corsa senza problemi.

Per Zega, al suo primo anno nella categoria allievi, è stata la seconda vittoria. Nella sua scia finiva il bravo e tenace Alberto Orlandi (SS. Aquila Ganzaroli Ponte a Ema), terzo Alessio Acco (Polisportiva Albergo Arezzo). Quarto leggermente staccato (5”) Giorgio Panariello (GS. Berti Massa).

Gli altri arrivavano alla spicciolata. Quinto Matteo Grandi (US. Coltano) a 23”, sesto Diego Bartolucci (San Miniato Ciclismo) a 31”; settimo Alessandro Bertola (AS. Speedy Bike) a 1’05”; ottavo Massimiliano Benatti (GS. Cologna Veneta) a 2’25”; nono Giulio Chiti (SS.Aquila Ponte a Ema), decimo Francesco Menichetti (As. Grosseto Cycling Team) a 2’40”.

——————

ESORDIENTI – SANTUCCI E CRESCIOLI

                 TRIONFANO A S.IPPOLITO DI VERNIO

Sono state davvero due belle e combattute prove, valide per la 45° edizione della Coppa Martiri della Libertà, disputate a Saint Ippolito di Vernio alle quali hanno partecipato in tutto 140 giovani atleti.

Ha visto il successo di due esordienti plurivittoriosi quindi di ottima levatura tecnica che hanno dato prestigio alla manifestazione. Nella prova tra i tesserati del primo anno ha vinto il campione toscano Flavio Santucci (Ciclistica Cecina) alla sua quinta affermazione; in quella per i “secondo anno” ha prevalso Giosuè Crescioli (Team Valdinievole) quarta affermazione. Insomma due corridorini che possiedono davvero notevoli qualità quindi in grado di fare carriera.

PRIMO ANNO – Il pisano Santucci è scattato con estrema decisione nelle battute conclusive. Nessuno è stato in grado di annullare quell’allungo. Quindi Santucci (km. 26,500; media 31,885) dava così un altro saggio della sua bravura e metteva alle sue spalle nell’ordine Samuele Gimignani (SS. Aquila Ganzaroli Ponte a Ema) a 3”.

Così il resto dell’ordine d’arrivo : 3°) Samuele Bigalli (UC. Empolese) a 17”; 4°) Manuel Bonanni (GS. Butese) a 20”: 5°) Gregorio Butteroni (Ciclistica Cecina) a 24”; 6°) Tommaso Corsini (GS. Gastone Nencini Barberino di Mugello) a 27”; 7°) Dario Rettori (Sancascianese); 8°) Filippo Cecchi (GS. Butese); 9°) Federico Conti (GS. Via Nova); 10°) Leonardo Galicani (Polisportiva Milleluci Casalguidi).

————-

SECONDO ANNO – Prova combattuta quindi selettiva. Vinceva Crescioli che si aggiudicava la prova con un’azione di forza tale da consentirgli di guadagnare alcuni metri su Antonio Tiberi (Olimpia Valdarnese Montevarchi) suo più tenace inseguitore che finiva a sette secondi.

Al terzo, quarto e quinto posto si classificano  nell’ordine Iacopo Boschi a 15”, Francesco Della Lunga a 19” ed Enrico Baglioni a 26” un terzetto del Pedale Toscano Ponticino Arezzo, la società più vincente della Toscana.

Quindi 6° Alessio Pardini (Pedale Pietrasantino) a 25”; 7°) Guido Scardigli (UC. Empolese), 8°) Alessandro Gavasci (CC. Appenninico Borgo San Lorenzo), 9°) Lutian Kol (GS. Toscogas Chiesanuova Uzzanese); 10°) Samuel Petri (Polisportiva Milleluci Casalguidi).

—————————–

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »