energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Ciclismo: è morto Loretto Petrucci, campione degli anni 50 Sport

Firenze – Il ciclismo italiano ha perduto oggi Loretto Petrucci, ammirato campione degli anni cinquanta. Era nato a Capostrada (Pistoia) il 18 agosto 1929. Si è spento stamani venerdì nell’ospedale San Jacopo di Pistoia città nella quale viveva da sempre con la famiglia. Domani sabato alle ore 15 i funerali alle Cappelle dell’ospedale pistoiese. La salma sarà tumulata nel cimitero della Misericordia di Pistoia.

Petrucci, grande passita e velocista, si mise in grande evidenza già nel ciclismo minore tanto che nel 1948, a soli 19 anni, fu selezionato per le olimpiadi e per il mondiale dilettanti.  Nel 1951 debuttò nel professionismo con la squadra Taurea, voluto da Alfredo Martini. E vince il Giro della Toscana oltre a collezionare diversi piazzamenti di prestigio.

Poi passò alla Bianchi e trionfò nella Milano-Sanremo del 1952 e del 1953. Nel 1953 si aggiudicò anche la Parigi-Bruxelles. Inoltre si piazzò terzo alla Freccia Vallone e quinto nel Giro delle Fiandre. A soli 27 anni decise di abbandonare per un periodo le corse. Tornò alle gare dopo alcuni anni nella squadra elvetica Isolabella, ma nel 1968 lasciò definitivamente l’attività agonistica.

Ma restò attivamente nel mondo del ciclismo facendo parte anche della Ciclistica Pistoiese. Organizzò diverse edizioni della tradizionale Firenze-Pistoia a cronometro per professionisti riuscendo a schierare al via tanti grandi campioni del ciclismo internazionale. Organizzatore di eventi ciclistici, ma per alcuni anni anche opinionista della Radio Rai. In quel ruolo fu al seguito anche di diversi Giri d’Italia.

Molti esponenti del ciclismo toscano, ma anche nazionale – pure Renato Di Rocco presidente della Federazione Ciclistica Italiana – hanno già espresso il loro cordoglio ai familiari dello scomparso. A quanti hanno espresso il dispiacere per la scomparsa di un così’ grande campione si unisce anche tutta la nostra redazione.

foto: leventoux2010.e-monsite.com

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »