energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ciclismo: male i toscani a Terranuova e Rignano Sport

Firenze – Bilancio negativo per il ciclismo toscano nelle due attesissime ed importanti corse disputate ieri martedi in Toscana. A Terranuova Bracciolini (Arezzo) ha avuto luogo la 46° Ruota d’Oro gara internazionale per dilettanti con al via 158 corridori tra i quali quelli di otto squadre straniere.

A Rignano sull’Arno una gara nazionale per juniores con 145 corridori di 26 società diverse delle quali arrivate da mezza Italia. Ed è stata una gara spettacolare su un impegnativo circuito.

Tre dilettanti extra regionali sul podio della Ruota d’oro e tre juniores non toscani su quello di Rignano sull’Arno. Per l’esattezza nei due ordini d’arrivo troviamo in entrambi il primo toscano al quinto posto : a Terranuova Matteo Alban del GS. Altopack Lucca; ed a Rignano sull’Arno Davide Masi del GS. Stabbia Ciclismo.

Tra le diverse spiegazioni su risultati così negativi per il ciclismo toscano c’è quella di Franco Chioccioli, vincitore del Giro d’Italia del 1991 ed attualmente direttore sportivo della squadra dilettanti “Futura Team di Pian di Scò Arezzo”.

“I nostri corridori – dice Chioccioli – partecipano poche volte nel corso di una stagione a gare importanti fuori dalla Toscana. E raramente si recano a correre all’estero. Quindi non hanno la necessaria esperienza per affrontare da protagonisti confronti ad alto livello in programma dentro e fuori l’Italia. Certo – prosegue Chioccioli – a volte sono costretti a rinunciare a tante costose trasferte per mancanza di risorse finanziarie delle rispettive società. A complicare  aggravare la situazione qualche volta i corridori toscani sono più interessati a contrastare il successo di un altro atleta della propria regione che non quello di avversari extra regionali o stranieri”.

Nella corsa d’ieri a Terranuova Bracciolini ha vinto Simone Velasco della “Zalf Desiree Castelfranco Veneto” (km. 163; media 44,157) precedendo di 13” Sed Liede di Brescia; terzo Cristian Raileanu di Pordenone; quarto Nicola Bagioli di Castelfranco Veneto e quinto, appunto, il lucchese Matteo Alban.

————

A Rignano sull’Arno ha centrato il successo lo junior bresciano Niccolò Vezzola (km. 105; media 41,497) in un campo di partenti di 145 corridori di 26 società. Nella sua scia nell’ordine Federico Orlandi di Reggio Emilia, Cristian Ioli di Cesenatico e Davide Casadei altro atleta di Reggio Emilia. Quindi il primo toscano quinto classificato Davide Masi del GS. Stabbia Ciclismo.

—————-

Intanto siamo arrivati alle ultime battute della stagione ciclistica in Toscana. Restano da disputare per i professionisti la Coppa Sabatini l’8 ottobre a Peccioli di Pisa; per dilettanti domenica prossima 4 ottobre a Montecatini Terme con il tradizionale Trofeo nazionale Ezio Del Rosso; il giorno dopo una bella corsa a Castiglion Fibocchi (Arezzo) ed il 13 ottobre a Ponsacco di Pisa con la Coppa del mobile articolata in due frazioni : al mattino la prova in linea; al pomeriggio quella a cronometro riservata ai primi 15 classificati nella prova del mattino.

Sempre domenica prossima sono in programma anche una gara per juniores a Rigutino di Arezzo (il 18 ottobre juniores invece a Pontassieve) ed una per allievi a Cavallina (Barberino  Mugello).

————————–

Print Friendly, PDF & Email

Translate »