energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ciclismo: mondiali fallimentari, ora tutti a Peccioli Sport

Firenze – Il 24enne polacco Michal Kwiatkowski si è aggiudicato, questo pomeriggio domenica, il titolo di campione del mondo professionisti di ciclismo disputato a Ponferrada (Spagna). Per la Polonia è il primo titolo mondiale tra i professionisti. Tra i successi derl neo iridato anche quello nella corsa sulle “strade bianche” in primavera partenza da Gaiole in Chianti ed arrivo a Siena.

Per l’Italia bilancio super fallimentare. Ha chiuso il meeting iridato con una sola medaglia, quella d’argento, conquistata nella prova femminile della categoria juniores dalla giovanissima veneta Sofia Bertizzolo seconda classificata. Nessun altro corridore italiano è salito sul podio.  Un disastro segnatamente nella gara dei professionisti la corsa più attesa, più popolare. Il migliore azzurro è stato il debuttante 24enne lombardo Sonny Colbrelli tredicesimo classificato. Dietro di lui 21° Daniele Bennati di Arezzo.

E’ vero che il percorso non presentava caratteristiche congeniali ai nostri corridori. Ma è anche vero che nella battute finali quando è scoppiata la battaglia nessuno degli azzurri – ed erano tutti nel gruppone di testa compreso Vincenzo Nibali vincitore del Tour de France – è stato in grado di far parte dei protagonisti.

Niente delusione nel commissario tecnico Davide Cassani che ha diretto per la prima volta la nazionale italiana. “Sapevamo – ha detto – di non avere un corridore adatto per quel tipo di percorso. Comunque assegno un voto alto ai miei corridori che si sono battuti alla grande. Ed è stato merito loro se la corsa nella fase finale si è sbloccata”.

———————

Ora i professionisti si apprestano a disputare le ultime corse della stagione e giovedì 9 ottobre saranno a Peccioli di Pisa nell’ultimo appuntamento toscano del grande ciclismo.  E’ in programma la 62°Coppa Sabatini alla quale hanno già aderito 120 corridori di 12 squadre tra le quali Cannondale, Lampre, AG2R Francia e quella del GS. Neri con sede a Cerbaia di Lamporecchio.

Novità nel percorso. Partenza da Peccioli, una ventina di chilometri in linea, poi un circuito di km. 17,300 da ripetere sei volte; quindi ancora un anello di km. 12,200 intorno a Peccioli da ripetere pure questo sei volte. Totale km. 198. Il via alle ore 11,15; l’arrivo intorno alle 15,50. Trasmissione in differita per quasi un’ora su Raisport2.

——————-

ALLIEVI

E’ stata una bella e combattuta corsa – quasi 40 orari di media – quella disputata oggi a Ponte Buggianese valida per il Piccolo Giro della Toscana. Dopo una serie di tentativi annullati prendeva corpo quella vincente formata da un terzetto. All’arrivo il campione italiano Luca Mozzato di Verona era il più veloce davanti al veneto Lorenzo Zoppis ed a Daniele Lucherini della “AC. Fosco Bessi” di Calenzano. Per la società toscana la soddisfazione di aver piazzato molto bene altri due corridori cioè Manuel Allori e Niccolò Ferri rispettivamente quinto e sesto.

Nell’altra gara per allievi disputata a Ponticino di Arezzo affermazione in volata di Matteo Sensi della SC. Campi Bisenzio. E’ stata la seconda vittoria per questo promettente ragazzo pratese. Ed è una meritata soddisfazione per la società campigiana molto attiva nel mondo del ciclismo. Al secondo posto Filippo Magli della Ciclistica San Miniato; al terzo Daniele Cincinelli del Pedale Toscano Arezzo; al quarto Francesco Fontini dell’Olimpia Montevarchi, al quinto Matteo Giachi della Sancascianese.

———————–

ESORDIENTI

Parata di esordienti a Monsummano Terme. Ieri sabato nel G.P. Città di Monsummano Terme in una corsa femminile epilogo a sei e vittoria meritata della ligure campionessa italiana Gloria Scarsi. Risultato positivo per il Velo Club Seano One che conquistava il secondo posto con Vittoria Guazzini ed il quinto con Gemma Sernissi.

Oggi domenica due gare maschili. Quella per i tesserati del primo anno è stata vinta da Francesco Della Lunga del Pedale Toscano Ponticino Arezzo. Elogi a questo fortissimo ragazzo alla sua 14° affermazione nel 2014 anche perché tiene alto il nome del ciclismo toscano in una stagione in cui la Toscana è stata terra di conquista, in tutte le categorie, dei corridori di altre regioni. Il successo di Della Lunga è pure molto significativo in quanto ha battuto il campione italiano l’emiliano Matteo Pinazzi.

Nella prova fra gli esordienti del secondo anno ha prevalso il plurivittorioso ligure Samuele Manfredi. Al secondo posto il promettente Davide Frequentini, fiore all’occhiello dell’Olimpia Valdarno Montevarchi.

————————

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »