energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ciclismo, programma ricco per il centenario di Bartali Sport

Firenze – Appare nutrito, ricco, interessante anche se complicato, il programma degli eventi che l’Associazione Amici del museo di ciclismo di Ponte a Ema, diretta da Andrea Bresci, ha messo a punto per ricordare il centenario della nascita di Gino Bartali (l’indimenticabile campione fiorentino era nato il 18 luglio 1914, proprio a Ponte a Ema).

Venerdì prossimo, appunto 18 luglio, giornata piena ed accattivante. Primo evento alle ore 10. Il vescovo di Firenze Giuseppe Betori impartirà la benedizione al museo alla presenza di personalità politiche e sportive. Il Comune di Firenze (proprietario per il 65% del museo; il resto delle azioni divise tra il Comune di Bagno a Ripoli e la Provincia di Firenze) sarà presente con l’assessore allo sport Andrea Vannucci, il gonfalone e le chiarine.

Subito dopo una folta rappresentanza dei presenti si recherà nel vicino cimitero per rendere omaggio alla tomba di Bartali; mentre a mezzogiorno sarà inaugurata una mostra di moto e biciclette dei mestieri d’epoca, curata da Marco Paoletti. Esposti una trentina di “pezzi”.

Nel pomeriggio la presentazione di due libri. Uno di Giovanni Castagnoli : “Bartali su strada più forte di tutti”; l’altro di Giancarlo Governi : “Bartali l’uomo intramontabile che salvò l’Italia”.

Alle ore 19 una quarantina di auto d’epoca partiranno dal Museo per raggiungere Piazzale Michelangelo; mentre Giuliano Calori si esibirà sul piazzale del museo su una bicicletta senza manubrio. Una mezzoretta dopo ci sarà la sfilata del corteo storico del Comune di Bagno a Ripoli. Ed infine alle ore 20,30, sulla terrazza del museo “cena sotto le stelle” con un centinaio di commensali.

Sabato altra iniziativa con la pedalata storica, in sella a biciclette datate, sulle strade del circondario e del Chianti che hanno visto tantissime volte Bartali in allenamento. Le iniziative per il centenario di Bartali avrebbero dovuto concludersi domenica con una granfondo per amatori dedicata appunto a “Ginettaccio”. Ma purtroppo, dopo dodici edizioni, quest’anno non è possibile organizzarla per motivi tecnici (e per il troppo limitato numero di iscritti). Forse avrà luogo a settembre.

————————–

 Questo il programma delle prossime corse in Toscana.
Sabato prossimo. Dilettanti a San Giusto Valdarno (Arezzo) nel Trofeo Martiri di Ozeno organizzato dall’US. Fracor di Levane. Km. 131, partenza ore 14,30. In programma anche una gara per giovanissimi a Cerreto Guidi (Firenze) promossa dall’US. Sant’Ippolito di Prato.

Domenica dilettanti a confronto a Bacchereto di Carmignano nel 58° Giro del Montalbano. Sono 152 gli iscritti. Organizza la Ciclistica Pratese. Km.139; il via alle ore 13,30.

Gli juniores correranno a Poggio a Caiano nella classica Coppa Giulio Burci giunta alla 70° edizione. 150 gli iscritti. Km. 94, il via alle 9,30.

Due le gare per allievi. Una a Vaggio di Reggello nel Piccolo Giro della Valle del Resco. Organizza la Ciclistica Figlinese. Km. 67. Partenza ore 15,30. L’altra a Casalguidi (Pistoia) nella 55° Coppa Caduti di Casalguidi-5° Roubaix. Organizza la Polisportiva Milleluci. Km. 74; partenza ore 15.

Due corse anche per esordienti. Una a Civitella in Val di Chiana. Il via per la prova dei tesserati del primo anno ore 15,30, del secondo anno ore 17. L’altra gara a Legri di Calenzano. Partenza ore 9,15 ed ore 19,45.

Infine sempre domenica appuntamento per le donne, categoria èlite, a Vaiano per il 12° Trofeo Alberto Vannucci. Km. 88. Il via alle ore 15.

Franco Calamai

Print Friendly, PDF & Email

Translate »