energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Ciclismo: pronto il programma per la “Due giorni” di Calenzano Sport

Firenze – Si profila come un evento di grande risonanza la “Due giorni”, 5 e 6 settembre, a Calenzano varato per ricordare Alfredo Martini, indimenticabile figura del ciclismo internazionale.  Ieri martedi si è riunito a Pontenuovo di Calenzano il consiglio direttivo del GS. Giglio d’Oro per proseguire nella complessa organizzazione di questa manifestazione che comprende, tra l’altro, sabato un convegno e domenica una maxi granfondo aperta a tutti.

Intanto alle sicure presenze a questa “Due giorni” degli ex campioni Francesco Moser, Claudio Chiappucci, Franco Bitossi e Roberto Poggiali si sono aggiunte ieri quelle di Diego Ulissi, uno dei corridori più in vista del momento, e del Commissario tecnico delle squadre nazionali Davide Cassani. Nonché di Walter Santillo, noto personaggio televisivo.

Sabato 5 settembre ci sarà la presentazione del libro “Tommy sapeva correre” con l’intervento di Marco Cavorso, Paolo Alberoni e Marina Romoli, la sfortunata ciclista marchigiana alla cui Associazione onlus sarà devoluto parte del ricavato da questa iniziativa.

In programma anche il “Giglio d’Oro vintage”, una pedalata enogastronomica che partirà da Calenzano per visitare luoghi, angoli e strutture storiche della zona fiorentina tra le quali la Villa di Pinocchio che si trova a Colonnata di Sesto Fiorentino.

Domenica con l’intervento di Alessio Biagioli, sindaco di Calenzano, una rappresentanza della granfondo, che figura inserita nel circuito “Le terre dei Medici”, deporrà un mazzo di fiori davanti alla casa nativa di Alfredo Martini situata in un rione di Calenzano.

Ed alle ore 8, da Piazza del Ghirlandaio dove saranno allestiti una mostra di biciclette e di foto e gli stands per il ritiro del pacco-gara, la partenza dei concorrenti alla granfondo. Saranno qualche centinaio provenienti da tutta Italia ed alcuni pure dall’estero. Apriranno il multicolore gruppo i campioni che sono stati sopra ricordati.

Per i concorrenti ci sarà una speciale maglia che ricorderà tutti i mondiali che hanno visto Martini per 23 anni commissario tecnico degli azzurri.

La granfondo sarà articolata su tre percorsi : uno breve di 51 chilometri; uno medio di 83 ed uno lungo di 138 chilometri. Percorsi ricavati sulle strade del Mugello, teatro di tante imprese del ciclismo, che ha dato grandi campioni delle due ruote a partire da Gastone Nencini, vincitore nel 1957 del Giro d’Italia e nel 1960 del Tour de France.

Domenica 6 settembre la “Due giorni” si concluderà in Piazza del Ghirlandaio con la cerimonia delle premiazioni.

—————————

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »