energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ciclismo: da S.Vincenzo a Donoratico debutto dei professionisti Sport

Firenze – Domani domenica la Toscana ospita la prima corsa del 2015 in Italia del ciclismo professionisti. Partenza da San Vincenzo ed arrivo a Donoratico. In palio il G.P. Costa degli Etruschi giunto alla ventesima edizione. Organizza il GS. Emilia di Adriano Amici con la collaborazione delle Amministrazioni comunali di Castagneto Carducci e di San Vincenzo.

Sono 137 i corridori ai nastri di partenza in rappresentanza di 18 squadre tra cui due toscane. Si tratta del Team Southeast (già GS. Neri di Cerbaia di Lamporecchio) che ha sede a San Baronto di Pistoia. Punterà sul velocista Alessandro Petacchi che ha già vinto ben cinque volte (l’ultima nel 2010) questa gara. Ma la squadra potrà sperare anche su altri corridori tra i quali Ponzi, vincitore a Donoratico nel 2014, Belletti, Finetto e Favilli.

L’altra formazione della nostra regione è il GS. Amore&Vita-Selle SMP di Lunate di Lucca di Ivano Fanini che cercherà il successo con Matteo Gavazzi, un velocista adatto a questo tipo di corsa.

Tra le formazioni al via anche una mista di azzurri composta da otto giovani promesse del nostro ciclismo – sarà diretta dal citì Davidde Cassani – tra i quali figura un toscano Stefano Verona del GS. Mstromarco di Pistoia.

Il via sarà dato da San Vincenzo alle ore 11,30; l’arrivo, fissato a Donoratico, è previsto intorno alle ore 16. Una sintesi della corsa sarà trasmessa domani domenica su Rai sport 2 a partire dalle ore 19,30.

 Il percorso misura 191 chilometri. Non è particolarmente impegnativo tanto è vero che la corsa si è risolta quasi sempre con la volata del gruppo. Nella prima parte ci sono i quattro chilometri di salita che portano a Campiglia Marittima e nel finale l’arrampicata di Torre Segalari di km. 2,90 con pendenza massima all’11 per cento, da ripetere due volte.

La prima volta sarà affrontata ad una trentina di chilometri dal traguardo, la seconda però molto vicino a Donoratico. Infatti dal culmine mancheranno solo nove chilometri quasi tutti in discesa. Sarà quello il tratto in cui coloro i quali non sono velocisti dovranno attaccare nel tentativo di staccare gli sprinters.

Questo il tracciato completo : San Vincenzo, Riotorto, Venturina, Campiglia, San Vincenzo, Donoratico, Zimartina, San Giusto, Donoratico. Quindi il circuito di Bolgheri, da ripetere tre volte, poi quello di San Giusto di km. 10,300 chilometri anche quello da percorrere tre volte. Nei due giri finali – ultimi 40 chilometri della corsa – l’impennata di km. 2,900 di Torre Segalari. Su quell’erta ci sarà battaglia. E gli attaccanti potrebbero avere successo.

Comunque un arrivo isolato è molto difficile; uno di un gruppetto poco probabile; l’epilogo di tutto il gruppo è quello più gettonato. In questo caso il pronostico si orienta sui velocisti cioè su Petacchi che ha già vinto cinque volte questa corsa, Ponzi, dominatore dell’ultima edizione, Colbrelli, Cunego, Belletti, Gatto, Balykin.

Questi i corridori più attesi (con il numero di gara) : 1 Petacchi; 2 Ponzi; 3 Belletti; 4 Favilli; 12 Consonni; 15 Martinelli; 18 Verona; 21 Bonifazio; 31 Balykin; 41 Colbrelli; 44 Bongiorno; 51 Appollonio; 57 Gatto; 61 Cunego; 73 Duarte; 74 Martinez; 84 Wegmann; 92 Ocanha; 101 Kiserlovski; 111 Gogl; 127 Sipos; 132 Mattia Gavazzi; 141 Cappelli; 148 Viganò; 151 Di Francesco; 161 Fortin; 171 Davide Ballerini.

Intanto questo pomeriggio sabato (ore 15) nella Piazza Europa di Donoratico sarà inaugurato un circuito polivalente intitolato all’indimenticabile Alfredo Martini.

———————–

ALBO D’ORO

1996 : Fabrizio Guidi; 1997 Biagio Conte; 1998 Mario Cipollini; 1999 : Endrio Leoni; 2000 : Mario Cipollini; 2001: Fabio Sacchi; 2002 : Jurj Metlusenko; 2003 Jaan Kirsipuu; 2004 : Jurj Metlusenko; 2005, 2006 e 2007 : Alessandro Petacchi; 2008 : Gabriele Balducci; 2009 e 2010 Alessandro Petacchi; 2011 e 2012 Elia Viviani; 2013 Michele Scarponi; 2014 : Simone Ponzi.

—————————

Print Friendly, PDF & Email

Translate »