energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Ciclismo: Toscana senza titoli ai campionati allievi ed esordienti Sport

Firenze – Bilancio decisamente negativo per il ciclismo giovanile toscano ai campionati italiani allievi ed esordienti maschili e femminili disputati ieri ed oggi domenica a Darfo Boario Terme (Brescia). Insomma delle sei maglie tricolori in palio (tre femminili; tre maschili) nessuna è approdata nella nostra regione. Dunque per la Toscana bilancio fallimentare. Inaspettato.

In campo femminile hanno vinto tra le esordienti del “primo anno” la milanese Aurora Mantovani e tra quelle del “secondo anno” la bergamasca Laura Ruggeri. Tra le allieve successo di Alessia Vigilia di Bolzano.

Delle atlete toscane nella gara per quelle del “primo anno” buona e generosa la prestazione di Lara Scarselli, quarta classificata e Milena Del Sarto nona, entrambe della Ciclistica San Miniato-Santa Croce sull’Arno.

—————-

Nella corsa per le esordienti del “secondo anno” solo Giorgia Catarzi (Aquila Ganzaroli Ponte a Ema) si è messa in evidenza ed ha conquistato il sesto posto all’arrivo.

—————

Nella categoria allieve nessuna atleta toscana si è piazzata tra le prime dieci al traguardo. Solo Vittoria Guazzini (US. Seano) si è fatta notare per qualche deciso allungo neutralizzati ben presto dal gruppo.

—————–

In campo maschile nella categoria esordienti doppio successo del Veneto. Nella gara per esordienti del primo anno ha conquistato la maglia tricolore Luca Martignago (km. 38,500; media 34,948); in quella per i “secondo anno” Fabio Vidotto.

Nella gara del “primo anno” dei toscani molto bene Lorenzo Peschi (San Miniato-Santa Croce) tra i più vivaci in corsa e terzo classificato. Coraggioso, ma sfortunato, l’attacco di Tommaso Dati (compagno di società di Peschi) sull’ultimo strappo situato a due chilometri dal traguardo; mentre ad Alessandro Frussetti (US. Stradella Massa) va l’oscar della sfortuna in quanto caduto a soli otto chilometri dal traguardo quando era ancora tra i primi.

———————

Nella gara tricolore per i “secondo anno”, 121 al via  ed in sette (nessun toscano) si presentavano al traguardo a contendersi la maglia tricolore. In quello sprint aveva la meglio il veneto Fabio Vidotto (km. 53; media 39,445). Significativo l’impegno del toscano Jacopo Boschi (Pedale Toscano Ponticino Arezzo) che ad un certo punto usciva dal gruppo e si lanciava all’inseguimento del plotoncino di testa aiutato per un tratto di strada da Enrico Baglioni, suo compagno di società. Niente da fare. Alla fine Boschi si classificava nono, primo dei toscani.

———————-

Nel campionato allievi giustissimo trionfo del lombardo Andrea Bagioli autore di una lunghissima cavalcata solitaria (oltre 30 chilometri). Tra i più tenaci inseguitori, a turno, anche i toscani Andrea Innocenti (Pol. Milleluci Casalguidi), Alessio Iacchi e Daniele Lucherini (Fosco Bessi Calenzano), Filippo Magli (San Miniato Ciclismo), ma dei nostri il migliore in assoluto è stato Ugo Zucaro (UC. Pozzarello).

Nessun toscano tra i primi dieci classificati. Peccato. La squadra avrebbe meritato una sorte migliore se non altro per l’impegno profuso.

————————

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »