energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Ciclismo, trionfo esordienti toscani ai campionati italiani Sport

Firenze – Un vero trionfo per gli esordienti toscani ai campionati italiani di ciclismo disputati stamani domenica a Darfo-Boario (Brescia). Leonardo Brunetti di Montale Pistoia che difende i colori della Ciclistica Borgonuovo (Prato), terza vittoria nel 2014 (lo scorso anno tra i “primo anno” aveva totalizzato quattro successi) ha conquistato la maglia tricolore nella corsa degli esordienti del secondo anno; mentre in quella per i “primo anno” Francesco Della Lunga (Pedale Ponticino Arezzo) si è aggiudicato la medaglia d’argento in quanto secondo in volata dietro al vincitore Mattia Pinazzi di Parma.

Non solo i ragazzi toscani hanno centrato risultati concreti ed invidiabili, risultati che nessun altra regione può vantare, ma sono stati pure protagonisti delle due prove tricolori. Dunque dieci e lode a loro, ma anche al commissario tecnico Anelito Della Santa di Lucca che ha selezionato e guidato le due formazioni.

Nella gara riservata ai “primo anno” Giosuè Crescioli (Team Valdinievole) quattro vittorie quest’anno, è stato il più irrequieto dei 122 partenti. E’ andato in fuga da solo poco dopo la partenza ed è tornato in avanscoperta a metà gara (forse sono stati attacchi sferrati troppo presto); come si è visto in prima fila Marco Cecchi (Team Valdinievole) che alla fine si è piazzato al mono posto.

Sfortunatissimo Alessandro Venturini, tre successi nel 2014, della Iperfinish Stabbia, che prima forava ed, una volte rientrato in gruppo, era coinvolto in una caduta. Mentre gli altri della squadra toscana sempre in prima fila hanno “lavorato” per Francesco Della Lunga uomo di punta dei toscani (quest’anno sei vittorie ed il titolo regionale) per la volata finale. Una strategia perfetta visto che Della Lunga nello sprint all’arrivo si è classificato secondo.

———————

Nella gara per i “secondo anno” l’esaltante successo di Leonardo Brunetti, terza vittoria, che si è aggiudicato il titolo di campione italiano con una imperiosa volata sul gruppo. E pensare che ad un certo punto della corsa aveva quasi deciso di abbandonare. “Il gruppo stava marciando su ritmi molto sostenuti – racconta Brunetti – e pensavo anche di mollare. Poi in salita c’è stata selezione e mi sono trovato nel gruppetto di testa. In quel momento ho ritrovato fiducia e forze. In volata ho dato tutto e di più. La maglia tricolore?. Ancora non ci credo. Un sogno. La dedico ai miei genitori”.

Al via 121 corridori. L’oscar della sfortuna a Francesco Caroti (Polisportiva Albergo Arezzo) quest’anno due vittorie, che prima forava e poi veniva coinvolto in una caduta. Pure Maicol Sodini (Toscogas Chiesanuova Uzzanese) due vittorie nel 2014, finiva a terra.

Comunque la squadra risultava tra le più attive merito un po’ di tutti che in momenti diversi si sono messi in evidenza. Come Tommaso Nencini (“Fosco Bessi Calenzano); Gabriele Cavallo (GS. Borgonuovo), Gabriele Matteucci (GS. Pozzarello) tre vittorie.

Un buon piazzamento per Davide Frequentini (GS. Olimpia Valdarnese Montevarchi), tre vittorie quest’anno, alla fine settimo classificato. E con un pizzico di fortuna poteva andare anche meglio. Giusto ricordare che Frequentini lo scorso anno è stato “tricolore” tra gli esordienti del primo anno.

————————

a formazione degli allievi, diretta da Flavio Pagliaccia di Sesto Fiorentino, è formata di 12 corridori : Mattia Bevilacqua 4 vittorie e Simone Bagnoli 1 vittoria (GS. Coltano Pisa); Nicola Ferri e Danile Lucherini 1 vittoria (AC. Fosco Bessi Calenzano); Filippo Magli (Ciclistica San Miniato); Matteo Sensi 1 vittoria (UC. Campi Bisenzio); Lorenzo Rattu (UC. Montecarlo Lucca); Matteo Baldasseroni 1 vittoria (UC. Pozzarello); Matteo Panara 2 vittorie (SC. Romagnano Massa); Francesco Fontini (Olimpia Valdarnese Montevarchi); Andrea Innocenti 1 vittoria e Mattia Russillo (Polisportiva Milleluci Casalguidi).

————————-

Purtroppo non si può dire altrettanto bene dei dodici toscani che hanno disputato il campionato italiano allievi. Nessuno dei corridori della nostra regione è riuscito a piazzarsi tra i primi dieci (ha vinto, in una volata di una trentina di corridori, il veneto Luca Mozzati, davanti al bresciano Michele Gazzoli ed padovano Mattia Taborre.

Né per la verità sono stati alla ribalta durante la corsa. Insomma una grossa ed inaspettata delusione. Pari a quella sofferta sabato nelle tre corse tricolori femminili nelle quali nessuna toscana si è piazzata tra le prime dieci.

———————–

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »