energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ciclismo, Ulissi vince la classica di Camaiore Sport

E’ stato il successo di un campione emergente nato e cresciuto sulla costa tirrenica nell’ombra di Paolo Bettini.
Per Ulissi è stato il secondo successo in questo avvio di stagione. Aveva già vinto in febbraio una tappa del Tour Down Under in Australia, mentre domenica scorsa nel Gran Premio di Lugano si era classificato secondo dietro al vincitore Matteo Finetto.
Insomma il livornese ha tutti crismi del campione per le corse di un giorno, quindi è un nome sicuro per il commissario tecnico Davide Cassani al momento in cui dovrà formare la squadra azzurra per i mondiali in programma a Ponferrada (Spagna) nel prossimo settembre. 
Questa classica di Camaiore è stata una corsa molto interessante, disputata in una giornata primaverile. Come ogni edizione, questa è stata la 65°, la corsa che misurava 186 chilometri, si è decisa sul Monte Pitoro che è stato affrontato per ben sei volte. Su quelle rampe in prima fila Vincenzo Nibali è la progressione del vincitore dell’ultimo Giro d’Italia provocava selezione.
Sull’ultima arrampicata del Monte Pitoro si avvantaggiavano in quattro. Il quartetto guadagnava qualche centinaio di metri, vantaggio che conservava nei restanti dieci chilometri che restavano per giungere al traguardo. In quattro dunque a contendersi il successo nel Viale Oberdan di Camaiore, dove era fissato l’arrivo. Lo sprint vedeva Ulissi prevalere sull’emiliano Matteo Monteguti, sul colombiano Julian Arredondo e sull’australiano Simone Clarke.
I più immediati inseguitori disputavano la volata praticamente nella scia del quartetto di testa. E in quello sprint, per il quinto posto aveva la meglio Sonny Colbrelli.
————– 
 Sabato ancora in Toscana il grande ciclismo per disputare la “Strade Bianche”, gara che intende rievocare il ciclismo dei tempi eroici in quanto disegnata su strade sterrate, sconnesse e magari polverose delle colline senesi. Km. 197. Partenza da San Gimignano ed arrivo in Piazza del Campo a Siena. Tra i più attesi Cancellara, grande favorito, Moreno Moser, Sagan, Evens, Ulissi e tra i debuttanti su questo tipo di percorso anche Brandlev e Wiggins.
Domenica prossima i professionisti saranno a confronto nella “Roma Maxima”. Partenza ed arrivo davanti al Colosseo. Sono 195 i chilometri. Tra gli iscritti Basso, Battaglin, Paolini, Valverde, Modolo, Pozzato, Gilbert, Basso.
 A queste due corse il Gruppo Sportivo Neri di Cerbaia di Lamporecchio sarà in gara con Failli, Fedi, Taborre, Rabottini, Ponzi, Finetto, Conti e Tedeschi.
Seguirà la Tirreno-Adriatico in programma dal 12 al 18 marzo. Ricco di campione l’elenco degli iscritti tra i quali ci sono Froome, vincitore dell’ultimo Tour de France, Wiggins, Contador, Quintana, Basso e Scarponi (Vincenzo Nibali, invece correrà in quel periodo la Parigi-Nizza).
Prima tappa della Tirreno-Adriatico in provincia di Livorno. Si tratta di una cronosquadre partenza da Donoratico ed arrivo a San Vincenzo. Il 13 marzo San Vincenzo-Cascina, tappa presentata stamani nel Comune di quella cittadina pisana. Ed il giorno successivo Cascina-Arezzo. La corsa proseguirà fuori della Toscana con l’ultima tappa e sarà una prova a cronometro individuale a San Benedetto del Tronto.
————————–

Print Friendly, PDF & Email

Translate »