energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cicloamatori: successo del Memorial Coppi e Bartali Sport

Firenze – Pure questa complessa dodicesima edizione del Memorial Coppi e Bartali e quarto Trofeo Piero Ancillotti disputato ad Apparita di Vinci è andata in porto con i soliti eccellenti risultati.  Merito degli organizzatori con Giuliano Passignani, esponente del “Club Glorie del ciclismo toscano”, al vertice, che hanno visto premiato il loro appassionato lavoro con un ambito riconoscimento. Infatti concluso l’evento hanno ricevuto comunicazione ufficiale che l’edizione del prossimo anno sarà valida quale tappa del Giro d’Italia d’Epoca.

Questa edizione si era aperta con una cronoscalata collettiva sul percorso Apparita-Lazzeretto-Lamporecchio-San Baronto e riservata ai cicloamatori maschi e femmine divisi in diverse categorie. Una cinquantina i partecipanti. Al termine premiazione nella piazzetta che ospita il monumento che ricorda San Baronto patrono dei ciclisti toscani.

Nel pomeriggio altra gara per amatori valida per la combinata con quella del mattino alla quale hanno preso parte ben 120 concorrenti. Ed alle ore 18,30 la Santa Messa nella Chiesa dell’Apparita in ricordo di tutti i ciclisti toscani scomparsi.

 Al termine della funzione religiosa Giuliano Passignani ha ricordato molte figure del ciclismo iniziando da quelle di Coppi e Bartali attraverso alcuni dei loro aneddoti. Quindi sono stati ricordati Gastone Nencini, vincitore del Giro d’Italia del 1957 e del Tour de France del 1960 e Franco Ballerini da corridore dominatore di due “Roubaix” e bravissimo commissario tecnico della nazionale dopo Alfredo Martini. Ed i ricordi sono proseguiti con i nomi di indimenticabili personaggi del ciclismo che ci hanno lasciato recentemente come Alfredo Martini, Guido Boni, Athos Rossi ed Ottavio Rosselli.

Tra i tanti presenti al memorial anche Eugenio Giani presidente del Consiglio Regionale Toscano ed il presidente israeliano. Ed alle ore 20 una maxi cena sociale, condotta da Antonio Mannoni, con oltre 400 commensali. Durante la riunione conviviale sono stati consegnati come riconoscimenti alcuni libri su Coppi e Bartali altri sulla storia della bicicletta da Leonardo da Vinci a Gino Bartali. Riconoscimenti anche ai massimi dirigenti del Circolo Arci Apparita per il loro notevole contributo alla riuscita della manifestazione. Mentre a Renzo Maltinti di Empoli, benemerito del ciclismo da una vita e titolare da tantissimi anni di una squadra dilettanti è andato il Premio riservato allo “Sportivo dell’anno”.

L’evento si è concluso con una gara di mountain bike, valida per il Trofeo Granducato alla riuscita della quale hanno collaborato le società sportive “Zerozero Team” e “M.T.B Tuttuno. Ma pigia”. La gara si è svolta su due percorsi entrambi sulle strade delle colline di Vinci (i partecipanti sono transitati anche davanti alla casa di Leonardo). Sosta e ristoro presso la Coop Vinicola Montalbano ed arrivo all’Apparita con premiazione in piazza.

————————-

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »