energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cig in deroga: oltre 33 milioni alla Toscana Economia

Firenze – Le domande di Cassa integrazione in deroga per le quali era stato raggiunto un verbale di accordo entro il mese di agosto potranno essere autorizzate grazie ad un nuovo stanziamento. Il 4 dicembre il governo ha siglato il decreto per l’assegnazione alle Regioni di 503 milioni per la copertura dei trattamenti di Cassa integrazione in deroga e mobilità.

“Alla Toscana – spiega l’assessore alle attività produttive credito e lavoro Gianfranco Simoncini – sono stati assegnati oltre 33 milioni di euro, che ci consentiranno di proseguire nell’autorizzazione e trasmissione a Inps delle domande per cassa integrazione e mobilità in deroga, le quali era stato raggiunto l’accordo sindacale prima dell’entrata in vigore della nuova normativa nazionale per la concessione degli ammortizzatori in deroga, lo scorso agosto”.

La quota assegnata alla Regione Toscana ammonta, per la precisione, a 33.227.735 euro. “Gli uffici regionali – fa sapere Simoncini – stanno completando la trasmissione ad Inps di tutti i decreti di concessione relativi ai primi 8 mesi del 2014 per la cassa integrazione ed ai primi 6 mesi del 2014 per la mobilità in deroga, autorizzazioni che coinvolgono poco più di 19.000 lavoratori e corrispondono ad un costo di oltre 91 milioni di euro. Mi auguro ora che siano stanziate a breve le risorse per arrivare a completare il 2014, con la copertura di tutte le domande arrivate successivamente ad agosto”.

Ad oggi restano ancora da autorizzare per l’anno 2014, in attesa della necessaria copertura finanziaria, circa 2.900 domande di Cassa in deroga e quasi 300 di mobilità in deroga, che coinvolgono un totale di 10.000 lavoratori, per far fronte alle quali sarebbero necessari ancora altri 33milioni di euro.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »