energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cinema: la grande attualità degli “ Affetti Speciali ” 2017 Cinema

Firenze – Come è noto, ci sono molte novità all’orizzonte nel rapporto tra cinema e scuola. Infatti, con la nuova legge sul cinema e i suoi decreti attuativi, forse si introdurranno insegnamenti di cinema in tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Perciò sono di grande attualità gli “ Affetti Speciali ” che, ormai, da tanti anni, organizzano proiezioni e incontri con gli studenti delle scuole, nell’ambito del Festival Internazionale di Cinema e Donne.

Anche quest’anno le registe, ospiti del Festival, che si terrà a Novembre (8-12), saranno protagoniste dell’edizione 2017 di  “Affetti Speciali”,  al Cinema “ La Compagnia”, via Cavour 50 rosso.

Ecco il programma:

Venerdì 8 novembre, Cinema La Compagnia, ore 10

“Solutions locales pour un désordre global”, Coline Serrau, 2010, Francia

Coline Serrau è arrivata al cinema e al teatro come attrice. Da ragazza recitava nella Comédie-Française e, per passione, faceva acrobazie al trapezio.

Ora vola con la musica affiancando al cinema l’organizzazione e la direzione di cori e la regia, molto lodata, di opere liriche.  A lei piace, soprattutto, raccontare storie d’amore.

Infatti, il suo interesse principale sono le relazioni complesse e innovative. Da un suo film dedicato alla paternità, “Tre uomini e una culla”, è stato realizzato un remake americano di grande successo. Filma la realtà senza sconti ma con una irresistibile tendenza all’ottimismo e alla felicità. Anche “Solutions locales pour un désordre global” nasce come atto d’amore per quello che in un altro suo film la regista chiama “il pianeta azzurro”, la Terra. Il film può essere considerato un classico del cinema ma anche dell’ecologia. Incontro con l’autrice.

Giovedi 9 novembre, Cinema La Compagnia, ore 9, 30

Ingresso gratuito

“Heidi”, Alain Gsponer,  Germania- Svizzera 2016

Film per i più piccoli. La scoperta della sceneggiatura e dell’importanza della scrittura per il cinema. L’occasione sarà la presenza a Firenze di Petra Biondino Volpe che firma la sceneggiatura dell’ultimo  Heidi.  Agli studenti svelerà i segreti del suo lavoro tra cinema e letteratura e le caratteristiche e ragioni della sua riscrittura della bambina svizzera più conosciuta e amata nel mondo. Heidi ha un suo posto nell’immaginario mediatico soprattutto per la serie animata degli anni ’70 di Isao Takahata e Hayao Miyazaky  diffusa dalla televisione  a livello planetario. Incontro con Petra Biondino Volpe.

Mercoledi 10 novembre, Cinema La Compagnia, ore 10

“Corniche Kennedy” di Dominique Cabrera, Francia, 2017

Il miglior film sui giovani dell’ultima stagione del cinema francese e un’anteprima per l’Italia. A Marsiglia, sulla  strada che costeggia il mare, una banda proveniente dai quartieri degli immigrati a nord della città, si è appropriata di un lembo di territorio fra i quartieri ricchi di Marsiglia. Ragazze e ragazzi, spensierati come si può essere a diciotto anni, che ridono sul bordo dei precipizi, sfidano la forza di gravità e le vertigini, fisiche e metafisiche, tuffandosi dall’alto. Non sono attori professionisti, sono la banda che davvero occupa la corniche. Sono loro che la regista filma, i loro corpi che si cercano, si lanciano nel vuoto, danzano sott’acqua. Sui loro volti si leggono il furore di vivere, la tristezza di fronte a certi ricordi, la paura e la vertigine e la gioia di averle vinte. Non importano i divieti, i richiami all’ordine, i consigli alla prudenza, Loro si sentono immortali! Insieme ai giovani ci sono anche gli adulti, in particolare la polizia che vuole arrestare dei trafficanti di droga ai quali uno dei ragazzi è legato. Sul filo del rasoio, tra legalità e illegalità, cresce la sfida adrenalinica dei tuffi estremi carica di ragioni e significati da scoprire in sala e discutere con l’autrice.

Sabato 11 novembre, Cinema La Compagnia, ore 10

“Il cielo cade” di Antonio e Andrea Frazzi, Italia 2000

Laboratorio- Cinema. Storia e memoria  con Lorenza Mazzetti, regista, scrittrice e iniziatrice del free cinema inglese. “Il cielo cade” ripercorre un tragico episodio toscano dell’estate del ’44 di cui Mazzetti fu testimone e al quale ha dedicato il suo libro più conosciuto.

Per prenotare scrivere a: dicinema@virgilio.it

 

Foto; “Heidi”, Alain Gsponer,

Print Friendly, PDF & Email

Translate »