energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cinema Odeon: in programma Franco Battiato e l’eccellenza del cinema Cinema

Il cinema Odeon, da sempre centro della cultura cinematografica fiorentina si è aggiudicato un importante ospite: il Maestro Franco Battiato, che domenica 22 febbraio (ore 20.15) presenterà in sala il suo nuovo film ATTRAVERSANDO IL BARDO. Il Bardo del titolo è “Bardo Todol”, il testo più noto della letteratura tibetana: si riferisce a quello stato della mente dopo la morte, quando la coscienza è separata dal corpo. Un viaggio oltre il tabù moderno della morte verso  l’esplorazione di quell’energia che non finisce, attraverso il racconto lieve e sensibile di Battiato. Il regista-musicista siciliano, animato da un’instancabile curiosità verso nuovi territori artistici, filosofici e spirituali, guida lo spettatore attraverso le parole di monaci e filosofi, asceti, psicologi e scienziati della cultura occidentale e orientale. «M’interrogo spesso sul passaggio alla morte – ha dichiarato Battiato – Come sarà, come prepararsi a questo cambio di esistenza. Ed è stato incredibile conoscere il pensiero di molte persone che sull’argomento tentano di rispondere. Tutti dobbiamo passarci, soltanto che non studiamo assolutamente questo passaggio».

Il programma dei film di qualità più importanti, provenienti dai grandi festival internazionali, (per la sala italiana che detiene il record di programmazione di film in versione originale con sottotitoli) riprende con STILL ALICE (2-4 febbraio), con Julianne Moore candidata all’Oscar per l’interpretazione di una donna che un giorno scopre di essere affetta dal morbo di Elzheimer; UNBROKEN (5-11 febbario), il secondo film da regista di Angelina Jolie, la storia dell’atleta ed eroe di guerra americano Louis Zamperini; GEMMA BOVERY (9-10 febbraio), commedia francese sugli inganni della letteratura e del desiderio, diretta da Anne Fontaine, con uno scoppiettante Fabrice Luchini; dal 12 febbraio arriva uno dei film più attesi della stagione, BIRDMAN di Alejandro Gonzales Iñàrritu, che ha aperto l’ultima Mostra di Venezia, una tragicommedia che mette in ridicolo il mondo dello spettacolo, con Michael Keaton ed Edward Norton; a seguire SELMA (19-22 febbraio), il film che ricostruisce la storia del reverendo Martin Luther King e la sua battaglia per l’emancipazione dei neri.

Dal 2 al 5 marzo arriva invece il film che ha vinto il Leone d’Oro alla Mostra di Venezia, UN PICCIONE SEDUTO SU UN RAMO RIFLETTE SULL’ESISTENZA, surreale e ironica parabola sulle miserie umane diretta dal regista svedese Roy Andersson. Negli stessi giorni (2-5 marzo) anche ROMEO&JULIET, versione 2.0 della celebra opera di William Shakespeare. Dal 9 al 15 Marzo arriva un altro dei titoli più attesi dell’anno, INHERENT VICE (Vizio di forma), il nuovo film del grande regista americano Paul Thomas Anderson, ambientato negli anni Sessanta, tratto da uno dei romanzi più importanti di Thomas Pynchon, con Joaquin Phoenix nei panni di un detective dedito all’alcol e dai modi molto bruschi. Dal 16 al 19 marzo FOXCATCHER (Palma come Miglior Regia al Festival di Cannes), duro e coivolgente thriller ambientato nel mondo della box americana. Infine, il 30 e 31 marzo (dopo aver ospitato il Florence Korea Film Fest) spazio a CINDERELLA (Cenerentola): il grande classico targato Disney che rivive in una nuova versione live-action diretta da Kenneth Branagh, con Cate Blanchett ed Helena Bonham Carter.

Per celebrare i nuovi vincitori degli Oscar (che verranno premiati a Los Angeles la notte del 22 febbraio) la programmazione dell’Odeon dedica una settimana, da lunedì 23 febbraio a domenica 1 Marzo, ai film candidati: BOYHOOD (23-24 febbraio), 7 nomination, lo straordinario film di Richard Linklater ritenuto dalla critica internazionale una delle opere cinematografiche più importanti del nuovo secolo (si tratta di un lungometraggio lungo più di una decade, che ha riunito ogni anno gli attori per girare alcune scene e vederli così invecchiare realmente): un period movie sulla storia americana degli ultimi 12, un romanzo di formazione, un grandissimo affresco sull’essere ragazzi americani oggi; GRAND BUDAPEST HOTEL (25 febbraio), il film cult di Wes Anderson (9 Nomination) ambientato in un fantasioso albergo mitteleuropeo degli anni Trenta; THE IMITATION GAME (26-27 febbraio), 8 Nomination, il film che racconta l’incredibile storia di Alan Turing, il matematico inglese che durante la Seconda Guerra Mondiale decifrò un importante codice segreto nazista, salvando la vita di milioni di persone; THEORY OF EVERYTHING (La teoria del tutto), 6 Nomination, il film che ha commosso il mondo narrando la storia del geniale astrofisico Stephen Hawking.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »