energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cinghiale avariato: 26 avvelenati Cronaca

Sono 26 i casi di trichinellosi riscontrati nelle ultime settimane in provincia di Lucca. Sono 20 anni che in Toscana non si riscontrava più casi di questo genere. Lo rende noto la Asl di Lucca spiegando che il focolaio epidemico e' stato circoscritto rapidamente e che ha riguardato cacciatori e loro familiari, residenti nella zona della Valle del Serchio, colpiti dopo aver mangiato salsicce crude di cinghiale regolarmente cacciato. L'uomo contrae l'infezione attraverso il consumo di carni animali contagiate e non cotte. Si tratta di una patologia rara ma presente in tutto il mondo e anche in Italia.  E' bene ricordare che e' possibile evitare questa malattia tramite la cottura delle carni o con il congelamento a – 15 per 20 giorni o a – 30 per 6 giorni. In questa maniera vengono distrutte le larve e si impedisce l'insorgere della malattia.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »