energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cinquantaduenne arrestato per truffe immobiliari a Firenze Cronaca

La polizia ha arrestato a Firenze un cinquantaduenne casertano che, latitante, avrebbe messo a segno una serie di truffe immobiliari. Giuseppe Ambrosino, di Pignataro Maggiore, in provincia di Casera, era stato condannato a 9 anni di carcere per reati compiuti in varie zone d’Italia. Per la sua latitanza si era stabilito a Firenze e dal capoluogo toscano gestiva una rete di contatti che lo ha portato a compiere almeno 16 truffe affittando appartamenti in costruzione a Firenze, Lucca, Prato, in Versilia ad alle Spianate di Altopascio, in provincia di Lucca. Riuscito a farsi assumere come elettricista, aveva ottenuto le chiavi di alcune case ed aveva iniziato ad affittarle mediante annunci su Internet, nei giornali di annunci e con volantini una volta contattato dagli ignari clienti, il cinquantaduenne li portava a vedere le abitazioni e chiedeva loro una caparra che variava fra i 1.600 ed i 2.000 euro, quindi spariva senza lasciare traccia. Secondo quanto ricostruito dagli agenti della polizia fiorentina, che hanno indagato a seguito delle denunce ricevute dai truffati, il cinquantaduenne utilizzava una sim telefonica diversa per ogni truffa, tanto che sarebbero state intestate a suo nome ben 75 utente telefoniche di vari gestori. Quando la polizia lo ha scovato, nascosto nell’appartamento di un amico in via Nazionale, a pochi passi dalla stazione di Santa Maria Novella, ha tentato la fuga. Dapprima ha chiesto di potersi iniettare l’insulina per il diabete, quindi ha cercato di uscire dal bagno. Bloccato dagli agenti, dovrà rispondere dell’accusa di 16 truffe. Denunciato per favoreggiamento l’amico che lo nascondeva in casa.

Foto: http://nbtvitalia.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »