energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cinquina viola con l’Udinese, Chiesa out con la Roma, Europa più vicina Sport

Firenze – A un mese dalla morte di Davide Astori,  incredibile morte alla viglia della gara e nell’albergo dove la Fiorentina era in ritiro, imprevedibile morte che fermò il calcio e italiano  e gettò nello sgomento quello mondiale, si è giocata allo stadio di Udine la 27esima giornata che fu immediatamente rinviata. Si è giocata una partita che la Fiorentina, con Chiesa in primo piano,  ha voluto fare subito sua. E che ha fatto sua infilando la quinta vittoria consecutiva in una rimonta che in molti davano per impossibile ma che è servita per riagguantare Sampdoria e Atalanta a quota 47.

Con Falcinelli al posto di Simeone e Dabo preferito a Cristoforo, con una forte spinta atletica, i viola hanno messo alle corde i bianconeri. Ma tutti, lo stadio intero, si sono fermati al 13′ – 13 il numero della maglia di Astori – per ricordare Astori con standing ovation, cori, striscioni.

Ripreso il gioco è stata però l’Udinese a farsi viva prima con una bella iniziativa di Perica, poi per un errore in ripartenza a cui Dabo ha provvidenzialmente messo una toppa. Ma è stata una fiammata perché la Fiorentina ha ritrovato con Chiesa lo sprint giusto e il guizzo che ha costretto il Pezzella dell’Udinese a stendere il viola per un sacrosanto rigore. Dal dischetto Veretout non ha sbagliato: 1 a 0. Mentre ha sbagliato tantissimo Falcinelli al 37′ non è riuscito a mettere in rete un tiro di Saponara rimpallato.

Dopo l’intervallo l’Udinese, cambiato Pezzella con Ingelsson e Hallfredsson con Jankto che subito ha impegnato severamente Sportiello, è riuscita a prendere in mano l’incontro mettendo in crisi i viola e innervosendo Chiesa ammonito e quindi squalificato sabato prossimo contro la Roma. La Fiorentina è riuscita però a contenere le iniziative avversarie e a gettare in campo forse fresche con Gil Dias per Saponara e Simeone per Falcineli in campo dal dal 67′ . Mosse azzeccate da Pioli visto che Simeone dopo 4 minuti ha segnato entrando in area centralmente e dopo aver vinto un rimpallo ha battuto da distanza ravvicinata e rasoterra Bizzarri . 2 a 0 e con il risultato già al sicuro, oltre al gol mancato di poco da Benassi, ha trovato spazio anche Eysseric al 41′ al posto di Chiesa.

 

Udinese – Fiorentina 0 – 2

UDINESE: Bizzarri, Samir, Danilo, De Paul, Perica, Larsen, Hallfredsson, Widmer, Barak, Pezzella, Balic. A disposizione: Scuffet, Borsellini, Zampano, Ingelsson, Jankto, Lasagna, Nuytinck, Lopez, Pontisso, Al Tameemi, Ndreu.

All. Massimo Oddo.

FIORENTINA: Sportiello, Milenkovic, Pezzella, Hugo, Biraghi, Veretout, Dabo, Benassi, Chiesa, Falcinelli, Saponara. A disposizione: Cerofolini, Dragowski, Laurini, Simeone, Eysseric, Olivera, Cristoforo, Lo Faso, Gil Dias, Hristov, Bruno Gaspar.

All. Stefano Pioli.

Arbitro : Banti, asssitenti La Rocca e La Notte, IV Uomo: Ros, Var : Nasca, Assistente Var: Aureliano

Reti: al 28′ Veretout, 71′ Simeone

Amm. Hallfredsson, Pezzella (F.), Hugo, Chiesa, Saponara,

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »