energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cisl Toscana, Ciro Recce nuovo segretario Breaking news, Cronaca

Firenze – Ciro Recce è stato eletto nuovo segretario generale della Cisl toscana. E’ stato eletto oggi dal Consiglio generale del sindacato, riunito a Firenze alla presenza anche del segretario generale nazionale, Luigi Sbarra e succede a Riccardo Cerza, dimessosi per raggiunti limiti statutari. Su proposta di Recce, il Consiglio generale ha anche eletto gli altri due membri della Segreteria regionale: Roberto Pistonina, attuale segretario generale della Cisl di Firenze-Prato, come segretario generale aggiunto e Francesca Ricci, che già faceva parte dal 2017 della Segreteria regionale. Dal 2010 Recce era segretario generale aggiunto della Cisl Toscana, seguendo in particolare le tematiche legate a sicurezza, formazione e mercato del lavoro.

“La maggiore preoccupazione in questo momento – dice il neosegretario generale – è che lo sblocco dei licenziamenti porti anche in Toscana una perdita di posti di lavoro importante e non ce lo possiamo permettere. Dobbiamo attivare da subito tutte le misure necessarie per fronteggiare questo pericolo: la pandemia ci ha sorpresi, non facciamoci sorprendere anche dalla sua fine.”
“Due i fronti su cui agire: da un lato bisogna creare nuova occupazione, sbloccando le infrastrutture, sostenendo le imprese che vogliono innovare, puntando sulla digitalizzazione; dall’altro, per un mercato del lavoro che richiederà competenze sempre più tecniche, saranno necessarie vere politiche attive, formazione, per riqualificarsi, per facilitare l’occupazione e il reinserimento lavorativo.”
“E poi – conclude Recce – bisogna che il lavoro sia ‘sicuro’ non solo in termini di stabilità, ma anche di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. Le tragedie che abbiamo vissuto anche in questa prima parte di anno, l’ultima quella di Luana d’Orazio, ce lo impongono.” Stamani in apertura dei lavori il Consiglio generale ha osservato un minuto di silenzio, proprio in memoria delle vittime degli incidenti sul lavoro.

Ferroviere, 61 anni, sposato e padre di due figlie, Ciro Recce viene assunto giovanissimo dalle FS e inizia dopo pochi anni l’attività sindacale, seguendo in particolare il personale di macchina. Dal 1987 è distaccato a tempo pieno presso la Segreteria Fit-Cisl di cui entra a far parte nel 1990. Nel 1994 diviene segretario regionale del comparto ferrovieri Cisl e nel 2000 viene eletto segretario generale di tutta la Fit-Cisl Toscana.
Nel 2004 entra a far parte della Segreteria regionale Cisl della Toscana, seguendo in particolare le tematiche del mercato del lavoro, della sicurezza, oltre a trasporti e infrastrutture. Nel 2010 diviene segretario generale aggiunto.

“Rivolgo le mie congratulazioni e auguro buon lavoro a Ciro Recce e alla Cisl della Toscana. In questi mesi ho avuto modo di apprezzare le sue capacità e il suo impegno”. Così l’assessora al lavoro Alessandra Nardini saluta il nuovo segretario generale della Cisl Toscana, eletto oggi a Firenze.

“La disponibilità al dialogo e la serietà che Ciro Recce ha sempre dimostrato – prosegue Nardini – rappresentano una risorsa per un sano e costruttivo rapporto tra istituzioni e rappresentanti dei lavoratori e delle lavoratrici. Queste qualità saranno ancora più preziose per progettare e rafforzare la ripartenza dopo i mesi più bui dell’emergenza sanitaria. Come già accaduto con Riccardo Cerza, che ringrazio per l’opera svolta fin qui, sono convinta che riusciremo a fare insieme molta strada, coniugando crescita, difesa del lavoro e dei diritti, coesione sociale”.

“Congratulazioni a Ciro, a lui e alla sua segreteria facciamo tanti auguri di buon lavoro: ce ne aspetta tanto da fare insieme, come Cgil, Cisl e Uil, per affrontare le numerose sfide che ci pone la nostra Toscana”: Dalida Angelini, segretaria generale di Cgil Toscana, saluta così l’elezione di Ciro Recce a segretario generale di Cisl Toscana, avvenuta stamani a Firenze. Angelini tiene anche a ringraziare il predecessore di Recce, Riccardo Cerza, “per l’attività svolta in questi anni di battaglie e proposte condivise, in spirito unitario”.

 

 

 
Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »