energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Città metropolitana Firenze: -26 milioni. Nardella ipotizza aumenti tasse Politica

Firenze – Il sindaco Nardella, coordinatore delle Città metropolitane d’Italia, a proposito della riduzione del fondo perequativo agli enti locali presentato nella Conferenza Stato-Citta del 31 marzo.: “Dovremo alzare le tasse, tagli insostenibili per alcune Città metropolitane. Spero in intervento di tecnici governo e Anci”.

“Finalmente nessuno più dirà che Firenze viene aiutata: la città metropolitana di Firenze ha il taglio più grande di tutta Italia. Stiamo parlando del 23% del bilancio (25.958.955 milioni di euro). E’ un taglio come mai si è visto nella storia degli enti locali ed è un taglio molto difficile da sostenere che ci porterà a mettere le mani sulla pressione fiscale a livello metropolitano e territoriale. Ci sono tagli insopportabili per citta metropolitane come Roma e Napoli” (Roma meno 87 milioni, Napoli 65  milioni). Mi auguro che fino a quando ci sarà qualche margine i tecnici del governo e l’Anci arrivino ad una soluzione più sostenibile”. Lo afferma Dario Nardella, sindaco di Firenze e coordinatore delle Città metropolitane, commentando, in occasione di una conferenza stampa svoltasi stamani a Palazzo Vecchio, la sforbiciata da 2,2 miliardi di euro, già fissata nell’ultima legge di stabilità, che complessivamente storna dalle casse delle Citta metropolitane 256 milioni di euro.
I sindaci di Firenze, Napoli e Roma, De Magistris e Marino si sono messi in contatto per chiedere soluzioni più sostenibili.

“Firenze – aggiunge – non è la sola, ci sono tagli insopportabili per città metropolitane come Roma e Napoli. Io ieri ho sentito sia il sindaco di Napoli che quello di Roma ed oggi pomeriggio avremmo un colloquio in call conference per studiare una strategia che possa salvaguardare queste tre città metropolitane. Ci sono disparità inaccettabili tra città metropolitane e lo dico anche come coordinatore delle città metropolitane perché il supporto alla crescita delle citta’ metropolitane deve passare anche da un trattamento equilibrato ed equanime a favore di tutte queste strutture. Francamente – conclude – non so come riusciremo a sopportare un taglio del 23%. Qualunque azienda con un taglio al budget di un quarto non sarebbe in grado di sopravvivere”.

 “Francamente- spiega ancora Nardella – non so come riusciremo a sopportare un taglio del 23%. Qualunque azienda con un taglio al budget di un quarto non sarebbe in grado di sopravvivere”. Strade percorribili per sopravvivere? “Anche portando al massimo l’Rc auto a Firenze- spiega Nardella- si recupererebbe circa 15 milioni di euro. Per far quadrare i conti mancherebbero sempre 10 milioni”, il tutto “tenendo conto del taglio del 30% del personale” in meno rispetto alla Provincia.   Detto questo Nardella precisa che una strategia a Firenze “ancora non c’è. Ne discuteremo nel prossimo Consiglio metropolitano” che si terrà “ad aprile a Rignano sull’Arno”, il paese del premier Matteo Renzi.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »