energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

CNA, nella città metropolitana potranno aprire 23.200 attività Breaking news, Cronaca

Firenze – Sulla base dell’elenco non ufficiale delle attività imprenditoriali che possono rimanere aperte dopo l’ulteriore stretta del 21 marzo e su quello della Camera di Commercio delle imprese attive al 4° trimestre 2019 nella Città Metropolitana di Firenze, l’Ufficio studi di CNA ha stimato in 23.200 le imprese che potranno aprire i battenti domani, 23 marzo, se in grado di rispettare ogni norma per la tutela della salute propria e altrui, il 25% del totale.

I comparti più consistenti, escluso la vendita al dettaglio di generi alimentari già autorizzata nei giorni scorsi, sono quelli di agricoltura, pesca, industria alimentare e delle bevande (6.397 attività), installazione impianti (3.000), trasporti (2.740), informazione e comunicazione (2.535), attività finanziare e assicurative (2.204), manutenzione, riparazione e commercio all’ingrosso di ricambi auto/moto (1.593), sterilizzazione e pulizie (1.200).

“Un elenco che dimostra che artigianato e piccole imprese, pur tra mille difficoltà, stanno fornendo un contributo enorme per il sostegno materiale ed economico del nostro territorio – commenta Giacomo Cioni, presidente di CNA Firenze Metropolitana. Alimentare, impianti, trasporti, manutenzione e riparazione, pulizie, ma anche, tra le attività che domani potranno tirare su i battenti, una parte del tessile, la produzione gomma-plastica, la fabbricazione e riparazione di apparecchiature: tutte attività nella stragrande maggioranza dei casi artigianali che si uniscono al commercio dei prodotti alimentari”.

“Un dovere, ma abbiamo bisogno di interventi governativi più mirati che ci sostengano. Abbiamo un’economia bloccata per decreto e non per inefficacia del sistema economico. Significa flussi di cassa fermi, quindi gravissime difficoltà per l’erogazione già dei prossimi stipendi e il pagamento dei contributi. Ok, c’è la cassa integrazione, ma chi la anticiperà? Gli imprenditori non sono oggi, come avvenuto in passato, in grado di farlo. Che sia Inps ad erogarli e con un piano che preveda quanto meno un’ottica trimestrale di ripartizione dei pagamenti tra l’istituto e l’impresa. Occorre un’unica cabina di regia Inps uguale per tutti i lavoratori, senza distinzioni tra artigianato, commercio e industria. Gli strumenti del passato non vanno bene oggi ed occorre una risposta immediata. Altrimenti al problema sanitario si affiancherà, prima che quello economico, un grandissimo problema sociale” conclude Cioni.

Elenco delle attività, in base ai codici Ateco, prese in considerazione da CNA per le stime.

01 coltivazioni agricole e produzione di prodotti animali, caccia e servizi connessi

03 pesca e acquacoltura

10 industrie alimentari

11 industria delle bevande

13.96.20 fabbricazione di altri articoli tessili tecnici e industriali

13.94 fabbricazione di spago, corde, funi e reti

13.95 fabbricazione di tessuti non tessuti e di articoli in tali materie (esclusi gli articoli di abbigliamento)

14.12.00 confezioni di camici, divise e altri indumenti da lavoro

17 fabbricazione di carta

18 stampa e riproduzione di supporti registrati

19 fabbricazione di coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio

20 fabbricazione di prodotti chimici

21 fabbricazione di prodotti farmaceutici di base e di preparati farmaceutici

22.1 fabbricazione di articoli in gomma

22.2 fabbricazione di articoli in materie plastiche

23.19.10 fabbricazione di vetrerie per laboratori, per uso igienico, per farmacia

23.20.00 fabbricazione di prodotti refrattari

24.42.00 produzione di alluminio e semilavorati

26.60.02 fabbricazione di apparecchi elettromedicali (incluse parti staccate e accessori)

26.60.09 fabbricazione di altri strumenti per irradiazione e altre apparecchiature elettroterapeutiche

28.95.00 fabbricazione di macchine per l’industria della carta e del cartone (incluse parti e accessori)

32.50 fabbricazione di strumenti e forniture mediche e dentistiche

33.12.40 riparazione e manutenzione di attrezzature di uso non domestico per la refrigerazione e la ventilazione

33.13.03 riparazione e manutenzione di apparecchi medicali per diagnosi, di materiale medico chirurgico e veterinario, di apparecchi e strumenti per odontoiatria

33.12.53 riparazione e manutenzione di macchine per le industrie chimiche, petrolchimiche e petrolifere

33.12.60 riparazione e manutenzione di trattori agricoli

33.12.70 riparazione e manutenzione di altre macchine per l’agricoltura, la silvicoltura e la zootecnia

33.13.04 riparazione di apparati di distillazione per laboratori, di centrifughe per laboratori e di macchinari per pulizia ad ultrasuoni per laboratori

33.16.00 riparazione e manutenzione di aeromobili e di veicoli spaziali

33.17.00 riparazione e manutenzione di materiale rotabile ferroviario, tranviario, filoviario e per metropolitane (esclusi i loro motori)

33.20.07 installazione di apparecchi medicali per diagnosi, di apparecchi e strumenti per odontoiatria

33.20.08 installazione di apparecchi elettromedicali

35 fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata

36 raccolta, trattamento e fornitura di acqua

37 gestione delle reti fognarie

38 attività di raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti; recupero dei materiali

39 attività di risanamento e altri servizi di gestione dei rifiuti

43.21 installazione di impianti elettrici

43.22.01 installazione di impianti idraulici, di riscaldamento e di condizionamento dell’aria (inclusa manutenzione e riparazione) in edifici o in altre opere di costruzione

43.22.02 installazione di impianti per la distribuzione del gas (inclusa manutenzione e riparazione)

43.22.03 installazione di impianti di spegnimento antincendio (inclusi quelli integrati e la manutenzione e riparazione) 11.420 il totale di lavori di costruzione specializzati

45.2 manutenzione e riparazione di autoveicoli

45.3 commercio di parti e eccessori di autoveicoli

45.4 per la sola attività di manutenzione e riparazione di motocicli e commercio di relative parti e accessori

46.49.10 commercio all’ingrosso di carta, cartone e articoli di cartoleria

46.69.94 commercio all’ingrosso di articoli antincendio e antinfortunistici

49.10.00trasporto ferroviario di passeggeri (interurbano)

49.20.00 trasporto ferroviario di merci

49.31.00 trasporto terrestre di passeggeri in aree urbane e suburbane

49.32.10trasporto con taxi

49.32.20trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente

49.41.00 trasporto di merci su strada

49.50.10 trasporto mediante condotte di gas

49.50.20 trasporto mediante condotte di liquidi

50 trasporto marittimo e per vie d’acqua

51 trasporto aereo

52 magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti

53 servizi postali e attività di corriere

j (da 58 a 63) servizi di informazione e comunicazione

k (da 64 a 66) attività finanziarie e assicurative

72 ricerca scientifica e sviluppo

74.3 traduzione e interpretariato

75 servizi veterinari

80.1 servizi di vigilanza privata

80.2 servizi connessi ai sistemi di vigilanza

81.22.01 attività di sterilizzazione di attrezzature medico sanitarie

81.29.91 pulizia e lavaggio di aree pubbliche, rimozione di neve e ghiaccio

81.29.99 altre attività di pulizia

82.20.00 attività dei call center

84 amministrazione pubblica e difesa; assicurazione sociale obbligatoria

85 istruzione 536

86 assistenza sanitaria

87 servizi di assistenza sociale residenziale

88 assistenza sociale non residenziale

94 attività di organizzazioni economiche, di datori di lavoro e professionali

Print Friendly, PDF & Email

Translate »