energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Comitati Oltrarno: Nidiaci, area torni al quartiere Cronaca

La posizione dei residenti non cambia nel corso dell'appuntamento di stamattina con le commissioni consiliari Urbanistica, Ambiente e Cultura, alla presenza del vicesindaco Stefania Saccardi, degli assessori Meucci e Biti: al comune è richiesto di “confermare la destinazione di uso pubblico, apponendo il "vincolo espropriativo" sui locali della Ludoteca di Via della Chiesa 48 e sull'intero giardino annesso; dare contemporaneamente immediato inizio a tutte le altre iniziative amministrative, giudiziarie e legali, a cui Vicesindaco ed Assessore all'Urbanistica hanno fatto riferimento (ed indicato come fattibili) nell'incontro dell'8 ottobre 2013: tra queste, di particolare interesse, quella indicata per rivendicare la proprietà del bene per gli scopi di uso pubblico, per cui fu acquistato con soldi della Croce Rossa americana (vedi atto di compravendita del 1920)”.

Una posizione che di fatto stoppa tutte le trattative con la holding “Amore e Psiche” che aveva avanzato un progetto, corredato di controproposta all'ultimo tuffo, sull'area. L'imprenditore Salvatore Leggiero, intervenuto a sorpresa all'incontro, non ha potuto parlare, in quanto i presidenti delle tre commissioni (Bieber, De Zordo e Dormentoni) hanno deciso per un'applicazione in toto del regolamento (in disaccordo il presidente della commissione cultura Leonardo Bieber). Il progetto è stato presentato ai comitati dalla vicesindaca Saccardi, che oltre alle tre commissioni ha riunito anche  gli assessori all’urbanistica Titta Meucci e all’ambiente Caterina Biti. La stessa Saccardi cercherà di richiedere possibili margini migliorativi del progetto. Ma tutto lascia pensare che San Frediano e l'Oltrarno resteranno fermi sulle loro posizioni, non lasciando altra strada al Comune che quella di procedere con le azioni giudiziarie.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »