energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Comitato di via Bolognese: “I lavori non partono, ci sentiamo presi in giro” Cronaca

Firenze – E’ di nuovo in agitazione, il comitato di via Bolognese. Motivo, la lunga attesa, non ancora conclusa, che riguarda i promessi lavori  a Trespiano, nonché la sistemazione della telecamera all’ingresso  Nord della Bolognese Vecchia. Un’attesa che il comitato attribuisce al fatto che i soldi che dovrebbero andare a Trespiano in realtà vengono “dirottati” su altre emergenze. “Dopo i nubifragi i soldi sono spariti ancora una volta? – chiede il comitato – siamo comprensivi, ma non totalmente sprovveduti. È ormai la terza o quarta volta che i soldi scompaiono per poi ricomparire. Dove sono finiti stavolta?”.

Un situazione frustrante di cui si fa portavoce il presidente del Comitato di via Bolognese, Paola Nesi. “Siamo stanchi e delusi – confessa Nesi – come presidente poi ricevo mail e incontro persone che chiaramente mi fanno capire che è finito il tempo della comprensione perché si sentono presi sonoramente in giro…”.

Del resto, fu lo stesso assessore alla mobilità e lavori pubblici  Stefano Giorgetti, in occasione dell’ultima riunione del Comitato, a illustrare le modifiche da  apportare al progetto di Trespiano. “Dov’è finito, assessore e progetto? – chiede il presidente –  si aspetta forse per aprire i cantieri Novembre e le festività dei Morti così ancora una volta avremo la cittadinanza contro come è stato per i lavori in tutta Firenze interrotti “per ferie”? (siamo gli unici in tutta Europa a interrompere per ferie Ospedali e lavori stradali/tranvia)”.

Inoltre, Nesi mette in luce un’altra questione: ” Cosa dobbiamo dire al privato che è disposto ad assumersi l’onere della costruzione della rampa per disabili per accedere al loggiato dove si trovano Farmacia – Bar – fiorai – marmisti – parrucchiere se il Comune è così latitante?…”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »