energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Comitato metropolitano: rifiuti illegali e sicurezza sul lavoro Cronaca

Firenze – Il fenomeno dello sversamento illecito di rifiuti tessili e la sicurezza nei luoghi di lavoro sono i temi sui quali si è incentrata l’attenzione del Comitato Metropolitano riunito oggi a Palazzo Medici Riccardi per fare il punto sulla legalità e sul degrado all’Osmannoro e nelle zone limitrofe. Nè dà notizia un comunicato della Prefettura.

E’ la seconda volta (la prima è stata il 13 ottobre scorso) che si riunisce questo organismo istituito dal cosiddetto decreto Minniti per la tutela delle grandi aree urbane, come sede di valutazione e confronto sulle principali tematiche. All’incontro di oggi, copresieduto dal prefetto Alessio Giuffrida e dal sindaco metropolitano Dario Nardella, hanno partecipato i vertici provinciali delle forze di polizia, il sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi e la console generale aggiunta della Repubblica Popolare Cinese Zhou Hai Yanla. Presenti anche rappresentanti del comune di Campi Bisenzio (l’assessore Luigi Ricci) e di Calenzano (la comandante della polizia municipale Maria Pia Pelagatti).

In tema di sicurezza, i comuni intervenuti hanno confermato di aver avviato il potenziamento dei rispettivi sistemi di videosorveglianza e di illuminazione stradale, che rappresentano un valido ausilio nel controllo del territorio. Per quanto riguarda l’abbandono illecito di rifiuti tessili e pellami, è stata registrata una lieve flessione del fenomeno rispetto ai mesi scorsi, grazie all’incremento dei controlli e all’incrocio dei dati, anche se la problematica persiste. Sul punto ampia disponibilità a collaborare è stata offerta dalla console cinese che prossimamente incontrerà le associazioni dei suoi connazionali per sensibilizzarle sul rispetto della normativa in materia. Anche la sicurezza dei luoghi di lavoro, in particolare dei capannoni industriali, e la necessità di avvalersi di manodopera regolare saranno argomenti che verranno affrontati dalla console in quella occasione.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »