energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Comitato via Bolognese, esplode il malumore Cronaca

I cittadini di via Bolognese si sentono presi in giro. La Provincia l'ha già fatto, tramite il suo organo assembleare, lunedì scorso: ha votato (all'unanimitàe per la sua parte) l'atto congiunto con cui i due enti, Provincia e Comune, si prendono l'impegno formale di andare incontro alle richieste dei cittadini insediati nell'area, vale a dire, da via de'Massoni al confine comunale di Firenze con Fiesole. 

Un tratto di strada per cui, da tempo, i cittadini lamentano una serie di criticità che li fa sentire abbandonati dalle amministrazioni e dai loro rappresentanti: dalla mancanza dei marciapiedi, al crollo dei muri sulla strada, alle fratture aperte sul manto stradale, alla mancanza di posteggi, alle infiltrazioni d'acqua, fino alla mandanca di spazi verdi in sicurezza per giovani ed anziani. Perlomeno pubblici: è noto infatti che, di verde privato, se ne trova quanto se ne vuole da quelle parti.

"E pensare – dice l'esponente del comitato Leonardo Bolognini – che è già stato tutto predisposto e votato (con parere positivo) in commissione. Allora, viene naturale che, dopo due volte in cui l'atto viene rimandato senza votazione dal consiglio comunale, il cittadino si chieda se sia lecito esercitare i propri diritti, che sono quelli del confronto con le istituzioni e del costruire insieme dei progetti e degli indirizzi sul territorio. Perciò siamo delusi di questa lentezza da parte dell'organo rappresentativo per eccellenza dei bisogni dei cittadini. Anche in confronto con la celerità dell'altra assemblea rappresentativa, quella della Provincia". 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »