energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Computer e cervello umano: parla il guru dell’informatica Cultura, Innovazione

Lucca – Possono scienze informatiche e neuroscienze lavorare insieme per aiutarci a risolvere problemi e comprendere meglio il mondo che ci circonda? Negli ultimi anni informatici e specialisti del cervello hanno iniziato a collaborare per accelerare il progresso verso computer in grado di mostrare forme di intelligenza umana e aiutarci a migliorare la comprensione del cervello. È in quest’ottica che la Scuola IMT Alti Studi Lucca ha organizzato l’incontro che si terrà lunedì 12 dicembrealle 17, in Cappella Guinigi, tra lo scienziato francese di origine greca Joseph Sifakis e il neuroscienziato e direttore della Scuola, Pietro Pietrini. A moderare sarà Rocco De Nicola, professore di informatica a IMT. Parteciperanno al dibattito Emiliano Ricciardi e Mirco Tribastone, anche loro professori alla Scuola IMT, il primo di psicobiologia e psicofisiologia, il secondo di informatica.

Il seminario, un “duetto” tra informatica e neuroscienze, intende gettare un ponte tra le due discipline, per altro entrambe oggetto di studio e ricerca alla Scuola lucchese. Fino a che punto può un computer simulare le funzioni del cervello umano? Potrà mai superarlo? O invece il cervello umano è così meravigliosamente unico che mai nessuna macchina, per quanto sofisticata, potrà eguagliarlo? Possono computer e cervello dialogare tra loro? Questi i temi che vedranno confrontarsi tra loro neuroscienze e informatica.

Joseph Sifakis ha ricevuto nel 2007 il premio Turing, considerato il Nobel dell’informatica per aver inventato, insieme a Edmund Clarke e Allen Emerson, il “model checking”, un metodo molto efficiente e molto usato per verificare se i sistemi informatici, sia hardware che software, fanno quanto previsto al momento del progetto. Sifakis è stato il fondatore di “Verimag”, un centro di Grenoble leader mondiale nel campo dei sistemi “embedded”: sistemi “intelligenti” in cui il computer, pur rivestendo un ruolo chiave, sembra quasi scomparire dall’insieme. Nel centro di ricerca Verimag sono state sviluppate tecnologie di progettazione e verifica che sono divenute standard per grandi compagnie come ST Microelectronics, France Telecom R&D e Airbus.

L’incontro si terrà in lingua inglese ed è aperto al pubblico.

Foto: Joseph Sifakis

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »