energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Comune, accordo raggiunto, lo sciopero si allontana Cronaca

Vittoria dei sindacati e dei lavoratori comunali. E' stato raggiunto l'accordo tra l'amministrazione e le Rsu dei dipendenti del Comune di Firenze. S'allontana così lo spettro del "blocco" di Palazzo Vecchio, che, in seguito al mancato pagamento sia del premio incentivante del 2011 sia delle indennità per notturni e festivi era stato minacciato dalle rappresentanze sindacali unitarie.   I premi incentivanti erano "mancati" a tutti i dipendenti comunali, mentre le indennità riguardano circa mille lavoratori. Così, l'accordo prevede che i pagamenti avverrano entro maggio per quanto riguarda l'incentivante e entro giugno per le indennità.
La riunione è cominciata stamattina verso le 11 in Palazzo Vecchio, e l'accordo è stato raggiunto nel pomeriggio. E se le Rsu dicono: ''Per ora è per noi una vittoria'' e sospendono lo sciopero  di sei ore proclamato a sostegno delle rivendicazioni e anche quello dei vigili urbani del 27 maggio prossimo, la trattativa entra in una nuova fase.

Nel mirino, fra le altre questioni, anche gli asili nido e le esternalizzazioni. Sulle quali già tira aria di tempesta. Infatti, di fronte alla decisione generale dell'amministrazione di esternalizzare il più possibile i servizi per l'infanzia, dai nidi alla materna al servizio per l'handicap, come riportato da alcuni esponenti sindacali,  sembra inevitabile un riacuirsi delle tensioni. Un altro motivo di confronto anche  duro sarà la discussione per la definizione di un nuovo contratto decentrato sul 2012. L'inizio delle trattative, spiegano i sindacati, è condizionato dal fatto che il Comune dia certezza almeno in merito alle somme da destinare alla costituzione del fondo complessivo che riguarda la produttività dei dipendenti pubblici e che contiene sia gli incentivanti che le indennità, che i progetti.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »