energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Comune di Firenze e Fiamme Gialle, intesa contro l’evasione Cronaca

Firenze – Contro l’evasione Nardella serra i ranghi. È stato firmato stamattina il protocollo d’intesa tra il Comune di Firenze e il Comando Provinciale della Guardia di Finanza che segna il punto sulla lotta “a tutte le forme di abusivismo” in campo commerciale e turistico. Un giro di vite che arriva a pochi mesi di distanza dalla crociata lanciata da Palazzo Vecchio agli affitta-camere fai da te, ma che tocca ogni tentativo di non corrispondere giusta gabella. Il Comune – che soltanto nel 2015 ha rilevato 1.4 milioni di euro di evasione della Tari, 1.2 per IMU e Tasi e 800mila per canoni non corrisposti – rafforza così l’accordo già siglato con le Fiamme Gialle nel 2006 e punta a chiudere il 2016 con 3,2 milioni di euro di entrate da accertamenti su presunti evasori. La sfida è a tutto campo: “Evasione e abusivismo hanno mille facce – ha detto il sindaco ma un’unica matrice: lo sfruttamento illegittimo e indiscriminato del valore e dell’immagine della città e a discapito di chi le regole le rispetta”. Sarà “una lotta senza quartiere, nel senso letterale della parola”.

Il protocollo prevede di fatto un inasprimento delle misure già esistenti, con un’intensificazione delle azioni di contrasto e periodiche verifiche incrociate degli obiettivi. “Non facciamo niente che non sia già stato fatto – ha aggiunto il comandante GF Leandro Cuzzocrea – solo ci proponiamo di farlo meglio”. Non solo azioni congiunte, dunque, ma anche “un lavoro di retroazione”, come quello contro l’offerta di marchi contraffatti, evidentemente supportato da una domanda analoga. “Maggiore attenzione ai falsi, dalla matrice”, allora, e azioni preventive che vertano sull’educazione anti-frode nelle scuole e presso le associazioni di categoria. Controlli sull’ISEE, infine, e sull’imposta di soggiorno, che da sola – si prevede – porterà 2 milioni nelle casse comunali.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »