energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Comune Firenze rinegozia prestiti: risparmio di oltre mezzo milione nel 2015 Economia

Firenze – La rinegoziazione che il Comune di Firenze ha messo in atto con Cassa Depositi e Prestiti (CDP) di 10 prestiti concessi da CDP, ha portato  a un risparmio di oltre mezzo milione di euro per il 2015. Mentre dal 2016 il risparmio per le casse comunali sarà di 300mila euro all’anno.

Il debito rinegoziato dall’amministrazione comunale che riguarda i 10 prestiti concessi da CDP riguarda una somma complessiva  di 9 milioni e 600mila di euro. 
“L’operazione – ha spiegato l’assessore al bilancio Lorenzo Perra – permette di economizzare risorse da destinare a investimenti o all’estinzione di vecchi mutui. Stiamo cercando di mettere in campo tutte le misure possibili per riqualificare la spesa e produrre risparmi”.

L’iniziativa, che riguardava potenzialmente circa 90 mila finanziamenti in favore di 4.400 enti, per un ammontare complessivo pari a 13,4 miliardi di euro, potrà liberare risorse – nel periodo 2014 – 2018 – fino a 1,4 miliardi di euro, che i Comuni potranno destinare a nuovi investimenti o alla riduzione del debito. Il programma di rinegoziazione consente agli enti di allungare la durata di rimborso del proprio debito e ottenere, sulla base delle attuali condizioni di mercato, una riduzione del tasso di interesse medio applicato al portafoglio oggetto di rinegoziazione.

In totale, con i programmi di rinegoziazione 2015, CDP permetterà di liberare risorse a favore di Comuni, Province, Regioni e Città metropolitane per un ammontare complessivo fino a 3 miliardi di euro nel periodo 2015-2018.
Il programma si aggiunge a una serie di iniziative che Cassa depositi e prestiti ha messo in campo a supporto degli enti territoriali, ai quali ha continuato ad assicurare, anche negli anni di crisi finanziaria, il proprio sostegno finanziario attraverso la concessione di prestiti regolati a tassi di interesse in linea con i rendimenti dei titoli di Stato.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »