energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il Comune di Fucecchio ha investito 500.000 euro in servizi educativi Notizie dalla toscana

Fucecchio (Firenze) – Mezzo milione di euro investiti e 80 posti pubblici negli asili nido, di cui 24 in quello comunale e 56 in quelli accreditati e convenzionati. Sono questi i numeri più importanti dei servizi educativi del Comune di Fucecchio. Numeri che evidenziano la crescita dei servizi e la volontà dell’amministrazione comunale di innalzare anno dopo anno la qualità dell’offerta.

Con l’apertura dell’anno educativo 2014/2015 ed il rinnovo degli accreditamenti, in questi giorni il vicesindaco Emma Donnini ha visitato tutti i servizi per la prima infanzia del Comune di Fucecchio. “E’ una grande soddisfazione – ha detto – vedere luoghi pensati e progettati sui veri bisogni del bambino. Gli investimenti fatti verso i servizi educativi sono fondamentali per la crescita di tutta la società, a partire dal suo nucleo ovvero la famiglia”.

Offrire servizi di qualità, in linea con gli obiettivi del nuovo regolamento della Regione Toscana, è sempre stato, negli anni, il primo obiettivo del Comune di Fucecchio. Al raggiungimento di questi livelli si è giunti creando una rete tra pubblico e nidi privati accreditati, grazie al coordinamento pegagogico comunale, guidato dalla dottoressa Marta Bernardeschi.

Il nido comunale “La Gabbianella” e i nidi convenzionati “Peter Pan” e “Ape Maia” si trovano a Fucecchio, altri due nidi convenzionati, “Filo e Palla” a Torre e “L’isola che c’è” a Galleno coprono la parte di territorio comunale che si trova sulle colline, mentre grazie alla convenzione con il Comune di San Miniato alcuni posti, utili soprattutto per i bambini della frazione di San Pierino si trovano anche al nido “La Chiocciola” in località Roffia.

A questi si aggiungono altre due strutture accreditate: l’asilo nido “Marameo” e il centro giochi “La Coccinella”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »