energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Comuni ricicloni: Certaldo al primo posto in Toscana Notizie dalla toscana

Certaldo – Con una percentuale di raccolta differenziata complessiva pari allo 85,8 (+ 0,5% rispetto allo scorso anno) Certaldo si classifica, per la prima volta da quando è stata attivata la raccolta porta a porta, al primo posto nella classifica “Comuni Ricicloni” tra tutti i comuni della Toscana con popolazione superiore a 15.000 abitanti che hanno partecipato della provincia di Firenze (29 comuni in tutto i comuni quelli di questa tipologia che avevano aderito) stilata ogni anno da Legambiente. Lo scorso anno Certaldo si era classificata al primo posto in Provincia di Firenze, ma al secondo posto in Toscana.

L’indagine 2020 di Legambiente sui migliori sistemi di gestione dei rifiuti urbani messi in campo dai comuni italiani, ha visto quest’anno in Toscana la candidatura di 29 comuni al di sopra dei 15.000 abitanti (capoluoghi esclusi). Di questi 29, sono stati in 8 ad accedere alla fase di valutazione, riservata ai Comuni che hanno una produzione dei rifiuti non recuperabili (indifferenziato) al di sotto dei 75 Kg/anno.

“Comuni Ricicloni” è un’iniziativa di Legambiente, patrocinata dal Ministero per l’Ambiente, che premia le comunità locali, amministratori e cittadini, che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti: raccolte differenziate avviate a riciclaggio, ma anche acquisti di beni, opere e servizi, che abbiano valorizzato i materiali recuperati da raccolta differenziata.

“La conferma di Certaldo come comune virtuoso nella raccolta differenziata è una bellissima notizia – dice l’assessore all’ambiente, Jacopo Masini – ed è soprattutto un riconoscimento dell’impegno quotidiano dei certaldesi nelle attività di differenziazione e raccolta dei rifiuti domestici. La crescente consapevolezza dell’importanza del ciclo del recupero dei rifiuti per la tutela dell’ambiente è sempre più diffusa e l’amministrazione dal canto suo si impegna per aumentarla con acquisti ecologici, comportamenti responsabili, favorendo i progetti di sensibilizzazione nelle scuole. Il risultato ottenuto è anche segno dell’importanza dell’attuale sistema di servizio di raccolta e smaltimento e soprattutto un premio ai cittadini, un incentivo a migliorarsi ancora, anno dopo anno”

Foto: Jacopo Masini

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »