energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Con il Sassuolo farà caldo, i viola stringono i denti e sperano in Veretout Sport

Firenze – E’ un’eredità pesante quella lasciata alla Fiorentina dalla sconfitta rimediata al Franchi contro la Lazio. Un’eredità che pesa sul piano delle energie spese, sul piano dei giocatori a disposizione di Pioli viste le squalifiche di Pezzela e Sportiello, sul piano della sicurezza dei propri mezzi vista la prova di Dragowski. Pioli cerca di alleggerire il carico alla vigilia della partita di domani alle 18 a Reggio Emilia contro il Sassuolo, arbitro Irrati. “I giocatori stanno bene, abbiamo lavorato poco in questi giorni per recuperare. Giocando in 10 contro la Lazio la fatica si è moltiplicata e ora c’è questo caldo. Veniamo da una stagione pesante ed è normale che le energie calino. Ma contro il Sassuolo è una partita molto importante per rimediare ad una settimana storta. C’ è da stringere i denti in queste rimanenti partite perché ci giochiamo molto”.

Mancheranno Pezzella, Badelj, Saponara sarà promosso capitano e c’è l’incognita portiere. Pioli però non ha dubbi. “Pezzella è molto importante per noi e cercheremo di sostituirlo al meglio. Badelj sta progredendo e la prossima settimana sarà decisiva per il suo rientro, speriamo contro il Napoli. Dragowski domani giocherà e sono sicuro farà bene. Contro la Lazio è entrato in un momento delicato, deve rimanere concentrato. Viste le assenze di Badelj e Pezzella, se Saponara partirà titolare sarà il capitano. Si merita quella fascia per tutto ciò che ha fin qui dimostrato”.
C’è da sperare in una nuova prova super di Veretout, grandissimo contro la Lazio: “Ha 25 anni e tanti margini di miglioramento visto quello che fa al primo anno nel nostro campionato. E’ bravo – elenca Pioli – in fase di costruzione, ha grandi qualità nell’inserimento e nel tiro. Ha tenacia e determinazione, sradica palloni dai piedi di qualunque avversario. E’ forteme si allena tanto ogni giorno”.

Domani si rivede Babacar, un ex che potrebbe essere molto pericoloso per la difesa della Fiorentina. Pioli non pensa solo a lui: “Ha qualità e talento e dovremo fare molta attenzione nel marcarlo. E occhio anche Berardi e Politano. Ma se siamo compatti possiamo fare male rischiando poco. Per le reti subite non darei colpa al portiere. Sul colpo di testa di Caceres dovevamo coprire meglio e gli ultimi due gol segnati dalla Lazio non sono frutto di errori individuali ma di concetto, dovevamo stare più attenti a uscire. Per come siamo partiti ad inizio stagione posso dire che abbiamo fatto un gran lavoro e che continueremo fino alla fine del campionato”.

I convocati viola per Sassuolo – Fiorentina:

Benassi, Biraghi, Brancolini (33), Cerofolini, Chiesa, Cristoforo, Dabo, Dias, Dragowski, Eyssric, Falcinelli, Gaspar, Gori, Laurini, Milenkovic, Olivera, Petko, Ranieri, Saponara, Simeone, Veretout, Vitor Hugo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »