energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Con “In Christo” due Giotto volano a Mosca e tre icone russe arrivano a Firenze Notizie dalla toscana

Lo scambio culturale “In Christo” è stato presentato questa mattina all’Opera di Santa Maria del Fiore. La manifestazione permetterà a tre preziose icone russe di venir ammirate, dal 21 dicembre al 19 marzo, nel Battistero di Firenze ed a due capolavori di Giotto (la Madonna con Bambino del 1280-90 ed il Polittico di Santa Reparata) di essere esposti, in contemporanea, alla Galleria statale Tretyakov di Mosca. “In Christo” è un evento proposto nell’ambito dell’Anno della cultura italiana in Russia e della cultura russa in Italia. «Una grandissima occasione per avvicinare due popoli e due civiltà rafforzando le relazioni a tutti i livelli», ha dichiarato il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, intervenendo alla presentazione dello scambio di opere d’arte. «Chi in questi anni, in Italia, ha considerato la cultura come un costo da tagliare dovrebbe riflettere proprio sul significato di eventi come questi, che io al contrario considero come un grande investimento in futuro», ha continuato il Governatore. Si tratta, ha concluso Rossi, di «uno scambio di eccezionale valore culturale, il cui significato va anche al di là della possibilità di ammirare di persona queste opere perchè questo scambio rappresenta un ponte tra due culture, due tradizioni religiose, due cammini di spiritualità che nei secoli hanno tracciato strade diverse pur partendo da radici comuni Credo che sia particolamente significativo che un evento del genere sia ospitato da Firenze, città che da sempre è stata protagonista di dialogo e incontro tra i popoli e che nel Quattrocento ospitò anche il Concilio che sembrò in grado di riunificare i cristiani di Oriente e di Occidente. La bellezza dell’arte ha davvero la straordinaria capacità di abbattere i muri che innalza la nostra storia».

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »