energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Conad dona attrezzature informatiche all’istituto Botticelli di Firenze Notizie dalla toscana

L’Istituto comprensivo Botticelli di Firenze è uno dei primi in Toscana a ricevere le attrezzature informatiche e i supporti multimediali che ha richiesto iscrivendosi, la primavera scorsa, al progetto “Insieme per la scuola”, nato dalla collaborazione fra Conad ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur). Tra le attrezzature informatiche figurano tre notebook led da 15,6 pollici, una stampante laser a colori e due set di tastiere con mouse. In Toscana sono stati distribuiti ben 11.000.000 di buoni, di cui 900.000 solo a Firenze. Sono 1.231 le scuole toscane, fra  primarie e secondarie di primo grado, che hanno aderito all’iniziativa. Di esse, oltre la metà ha già richiesto (in modo del tutto gratuito) 2.500 attrezzature. Le scuole fiorentine a fare richiesta sono state 158, con circa 200 premi già ordinati, ma altre richieste stanno ancora arrivando. Con “Insieme per la scuola” Conad ha ribadito il proprio impegno nella promozione dello sviluppo dei territori in cui opera anche attraverso il sostegno alla scuola e alla cultura. Il buon risultato dell’iniziativa è frutto della partecipazione attiva di studenti e famiglie, che si sono adoperati perché l’istituto frequentato potesse richiedere, in modo gratuito, il maggior numero possibile di premi scelti tra attrezzature informatiche e supporti multimediali (stampanti, lavagne luminose, proiettori, schermi tv…) presenti in un apposito catalogo. A livello nazionale sono stati 11.727 gli istituti scolastici che hanno aderito all’iniziativa. Di questi, 4.503 hanno richiesto 17.589 attrezzature informatiche disponibili in un apposito catalogo: stampanti multifunzione, webcam, lavagne luminose, videoproiettori, personal computer e notebook, tastiere e mouse, cartucce per stampanti e altro ancora. Anche se sono ancora migliaia i buoni in attesa di essere contati. L’investimento fatto da Conad sino ad oggi supera i 3.000.000 di euro.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »