energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Conad Tirreno: nei 171 punti della Toscana vendite per 1,2 miliardi di euro Economia

Questa mattina in Palazzo Vecchio a Firenze, nel Salone dei 500, i vertici di Conad del Tirreno hanno presentato, in una sala gremitissima di addetti ai lavori, i risultati ottenuti nel 2011 in Toscana e La Spezia dove le vendite, attraverso i 171 punti vendita con 5 mila occupati, hanno ampiamente superato il miliardo di euro, raggiungendo la quota di mercato pari al 13 per cento. “Un traguardo importante – ha detto Ugo Baldi, amministratore delegato di Conad del Tirreno –  costruito giorno per giorno dai nostri 123 soci toscani. Il mercato e i clienti premiano la loro professionalità, la loro dedizione, il loro modo speciale di dialogare, difendere e valorizzare la propria terra. La situazione economica e sociale è molto complessa, ma la stiamo affrontando con determinazione e con validi progetti: essere sempre dalla parte del cliente, dunque fornire prodotti e servi al miglior rapporto convenienza-qualità”.

Secondo i dati diffusi Conad Tirreno avrebbe consentito ai propri clienti, 200 mila clienti ogni giorno,  grazie a 40 offerte promozionali, un risparmio medio di oltre il 30 per cento. Anche sul fronte benzina. In Toscana esiste un distributore carburante a Galliciano che, con altri 3 in Italia, ha fatto risparmiare ai cittadini che ne hanno usufruito 2,71 milioni di euro.

Convenienza anche sul settore medicine dove, nelle 8 parafarmacie presenti nei punti vendita della Toscana, grazie ai farmaci venduti senza ricetta medica, il risparmio medio è stato per i clienti del 20 per cento. Il piano di sviluppo del 2014 prevede vendite per 3 miliardi di euro, con nuovi punti vendita, grazie ai 300 milioni di euro d’investimento destinati per tale scopo.

“Le liberalizzazioni – ha sottolineato il direttore generale di Conad, Francesco Pugliese – sono un elemento fondamentale per la modernizzazione del paese e lo sviluppo del territorio.  Per questo apprezziamo l’iniziativa presa dal Presidente della Regione Toscana e auspichiamo che altri seguano la stessa strada. Conad è impegnata a far sì che le liberalizzazioni si traducano in un reale vantaggio di convenienza per i cittadini contro il monopolio e le assurde rendite di posizione garantite sino ad oggi a corporazioni e compagnie petrolifere”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »