energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Concerto diretto da Manfred Honeck, domenica 21 marzo Spettacoli

Firenze – Il maestro Manfred Honeck uno dei più importati direttori internazionali, il cui debutto al Maggio risale al 2004, dirige il Coro e l’Orchestra del Maggio in un concerto che verrà registrato domenica 21 marzo 2021, alle ore 11, e che sarà successivamente trasmesso in streaming. Il variegato programma comprende la Sinfonia in re maggiore Hob.I:93 di Franz Joseph Haydn, il mottetto Locus Iste di Anton Bruckner, la cantata Pie Jesu di Lili Boulanger, il Cantique de Jean Racine op. 11 di Gabriel Fauré e, in conclusione, tre composizioni di Wolfgang Amadeus Mozart: il Laudate Dominum da Vesperae Solennes de Confessore K. 339, l’Ave verum corpus K. 618 e la Sinfonia in mi bemolle maggiore K. 543. Solista nel brano di Boulanger e nel Laudate mozartiano: Francesca Aspromonte che lo scorso settembre ha interpretato il ruolo di Almirena nel Rinaldo, di Georg Friedrich Händel, regia di Pier Luigi Pizzi, che ha inaugurato la Stagione Lirica 2020/2021. Maestro del Coro: Lorenzo Fratini.

Il maestro Honeck  era atteso per un concerto lo scorso 21 dicembre 2020 in abbonamento alla Stagione sinfonica 2020/2021 che è stato sospeso a causa delle limitazioni imposte per l’emergenza da Covid.  Il concerto verrà comunque recuperato  nel prossimo futuro quando la situazione sanitaria si sarà normalizzata. Nel frattempo il Maggio ha deciso comunque di aggiungere, alla programmazione,  il  concerto del 21 marzo diretto dal maestro Honeck, per registrarlo e poi trasmetterlo in streaming.

In apertura del concerto la Sinfonia in re maggiore Hob.I:93 di Franz Joseph Haydn, tra le prime del ciclo “londinese” che segnano il culmine della produzione del compositore per questo genere, per proseguire con il mottetto Locus iste di Anton Bruckner, breve brano a cappella con il tema iniziale che ricorda vagamente l’Ave verum di Mozart, la cantata Pie Jesu di Lili Boulanger, che avrebbe dovuto far parte di una “Messa da Requiem” della compositrice mai ultimata, e il Cantique de Jean Racine di Gabriel Fauré, sua prima composizione rilevante che verrà eseguita al Maggio in un’elaborazione del maestro Honeck. La locandina del concerto si conclude con tre brani di Wolfgang Amadeus Mozart: il Laudate Dominum da Vesperae Solennes de Confessore K. 339, l’ultimo lavoro del compositore per il servizio liturgico della Cattedrale di Salisburgo, il mottetto Ave verum corpus K. 618, tra i suoi brani più popolari dalla purissima melodia, e la Sinfonia in mi bemolle maggiore K. 543 dalla forte intensità espressiva.

Nel mese di marzo e aprile sono previste altre registrazioni che verranno trasmesse successivamente: tre con il maestro Zubin Mehta sul podio tra cui il concerto al Duomo di Orvieto per celebrare la Pasqua (22 marzo), il concerto con la violinista Vilde Frang (27 marzo) e l’opera Così fan tutte di Wolfgang Amadeus Mozart con la regia di Sven-Erich Bechtolf (28 marzo) e un concerto sinfonico con il maestro Daniele Gatti (2 aprile).

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »