energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Concordia, il cappellano racconta i retroscena Cronaca

Lunedì 13 a Giglio Porto il vescovo di Pitigliano-Sovana-Orbetello, monsignor Guglielmo Borghetti, celebrerà una solenne messa nel trigesimo della morte delle vittime e del naufragio della Costa Concordia. La cerimonia si terrà alle ore 18 nella chiesa parrocchiale. Confermata la presenza del presidente e AD di Costa Crociere, Pierluigi Foschi.  Il settimanale della diocesi di Livorno, in edicola da domani, ha intervistato don Giuseppe Coperchini, prete livornese, 75 anni, che dal 2003 al 2005 è stato  cappellano sulle navi da crociera della Costa. “Il cappellano – ha dichiarato – è un ufficiale di primo grado quindi cena sempre con il Comandante, veste come gli ufficiali ed è sempre in servizio. Il cappellano è l’unica persona con cui il Comandante può parlare, raccontarsi perché gli altri sono tutti suoi sottoposti per cui ho potuto conoscere bene, anche dal punto di vista umano, tutto l’equipaggio. Non ho mai conosciuto il Comandante Schettino, lo sentivo nominare  dagli altri Comandanti ma non l’ho mai visto. Ho conosciuto però il comandante in seconda Dimitri Christidis: quando navigava con me era responsabile della sicurezza ed era un ottimo ufficiale che anche nel caso della Concordia ha ‘smascherato’ la negligenza di Schettino”. Il Cappellano livornese ha le idee chiare sull’equipaggio: “Sicuramente per quanto riguarda i sotto-ufficiali posso esprimere alcune critiche o meglio, sono ragazzi appena usciti dalle scuole e non hanno ancora molta esperienza. Inoltre l’equipaggio ‘basso’ lavora per soldi, non sente molto l’onore e la responsabilità di condurre una città galleggiante. Una curiosità: l’equipaggio è sempre tutto di religione cristiana questo per non creare motivi di contese e di disordine interno”. Anche in merito all’ inchino la sua dichiarazione è “forte”, “Io non ne ho mai sentito parlare e non ho mai visto un avvicinamento alla costa a quella velocità. Credo che la faccenda dell’inchino sia una montatura per coprire responsabilità ben più gravi”. Dure parole anche sulla moralità a bordo delle navi Costa. “Dal punto di vista etico e morale la nave lascia molto a desiderare. C’era molta promiscuità”, mentre sui clandestini sottolinea come “ogni ufficiale aveva la possibilità di far imbarcare una persona: potevano essere membri della sua famiglia… oppure no”. Per l’ex cappellano della Costa “questo naufragio è dovuto, secondo me, esclusivamente all’irresponsabilità del comandante”.

9 febbraio Naufragio Concordia: nuovo maxi-risarcimento richiesto dagli Usa
8 febbraio Presto decreto rotte-sicure. Rimozione Concordia, Clini: “Costa Crociere deve fare presto
8 febbraio Defueling Concordia, ripresa delle operazioni in serata. Gabrielli incontra i gigliesi
7 febbraio Naufragio Concordia, confermati gli arresti domiciliari di Schettino
7 febbraio Concordia, defueling ancora fermo. La Cemortan irrilevante nell’esito del riesame
6 febbraio Comandante Schettino, verdetto “arresto o libertà” entro il 9 febbraio
6 febbraio Comandante della Concordia, al riesame del Tribunale l’ordinanza del gip
5 febbraio Nuovamente sospese le operazioni sul relitto della Concordia
5 febbraio Costa Concordia: riprese le operazioni di flangiatura
4 febbraio Passeggera Concordia perde il bambino e chiede 1 milione di euro a Costa Crociere
4 febbraio Costa Crociere ribadisce: nessun clandestino a bordo della Concordia
3 febbraio Concordiagate, instant-ebook di due naufraghi: “Un miracolo, non una manovra”
3 febbraio Naufragio Giglio: la “bionda del mistero” alloggiava nella cabina di Schettino
2 febbraio Rimozione relitto Concordia: piano operativo e avvio lavori entro marzo
2 febbraio Naufragio Concordia, la procura di Parigi apre un’inchiesta
1 febbraio Decreto rotte-sicure, “Sbrigati ministro” di Greenpeace ha già 17500 firme
1 febbraio Naufragio del Giglio: bilancio vittime e dispersi. Domnica Cemortan interrogata dai pm
31 febbraio Naufragio del Giglio: dall’America richiesta di risarcimento da 460 milioni di dollari
31 gennaio Foschi: “Defueling entro 24 ore da ripresa lavori”. Intanto crescono le disdette per il Giglio
31 gennaio Concordia, conclusa la ricerca dei dispersi nella parte sommersa
30 gennaio Rimozione della Concordia, Bonelli: “Occorrono interventi urgenti più rapidi”
30 gennaio Concordia, fermo il defueling. Si prepara il Comitato dei gigliesi
30 gennaio Naufragio Giglio: dai 7 ai 10 mesi per rimuovere il relitto

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »