energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Confartigianato, interviste al femminile, si comincia con Pini-Serracchiani Breaking news, Cultura

Firenze – Un faccia a faccia tra donne in carriera, imprenditrici e impegnate in politica per un confronto che va oltre la parità di genere e supera gli stereotipi nel mondo del lavoro. Sono le interviste organizzate da Confartigianato Imprese Firenze, in collaborazione con la Camera di Commercio, per affrontare il tema della leadership femminile. Gli incontri, in diretta Facebook dalle 18 sulla pagina di Confartigianato, fanno parte di un progetto di formazione più ampio che ha toccato vari aspetti:  fiscali, incentivi, welfare e appunto leadership.

Si parte lunedì 30 novembre con la direttrice de La Nazione Agnese Pini che intervista l’onorevole Debora Serracchiani, presidente della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati. “E un appuntamento a cui teniamo molto, che si apre con due figure importanti, apicali nei rispettivi settori, che si confronteranno sugli aspetti istituzionali, di supporto e incentivo al lavoro femminile che in molti contesti è ancora troppo difficoltoso”, spiega il presidente di Confartigianato Imprese Firenze, Alessandro Sorani.

Martedì 2 dicembre, la giornalista Beatrice Campani intervisterà l’attrice Gaia Nanni, “che unisce alla sua professione un impegno sociale e civile importante”, aggiunge Sorani. Il 9 dicembre, sempre Beatrice Campani intervisterà l’assessore del Comune di Firenze alle Pari opportunità, Benedetta Albanese. Chiude la serie di incontri, l’appuntamento dell’11 dicembre con la giornalista Simona Poli e la personal chef Enrica Della Martira, imprenditrice con un suo programma “Pane, Olio e Fantasia” in onda su FoodNetwork

“Questi appuntamenti nascono allo scopo di superare il concetto di genere e parlare di un cambio culturale necessario per affrontare le sfide del mercato. La componente femminile nel mondo dell’artigianato  – aggiunge Sorani – è molto alta, si avverte soprattutto nel ricambio generazionale, ed è necessario fornire alle nostre imprenditrici tutti gli strumenti utili a superare quegli ostacoli generati  dai pregiudizi e dalle oggettive di disparità. Lo facciamo con i corsi e portando le esperienze e i punti di vista di donne di successo”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »