energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Congresso provinciale Acli, il presidente uscente Ringressi tira le fila Società

Firenze – Si tiene oggi, sabato 12 marzo con inizio alle 9,30,  a Firenze in Piazza S.Lorenzo, il 28esimo Congresso provinciale delle Acli al quale partecipano i delegati dei Circoli, dei nuclei e delle associazioni specifiche del sistema Acli . Si conclude un quadriennio che sotto la guida di Mario Ringressi ha visto un’estensione dell’associazione nel territorio provinciale, una crescita delle attività associative e dei servizi,a cominciare dal Patronato dal Caf , la nascita e lo sviluppo della Fap-Acli, il sindacato anziani e pensionati e l’apporto al sistema Acli di altre espressioni associative come Cta. Acli Colf, l’Us Acli, una presenza forte delle Acli nelle problematiche sociali , sui temi attinenti al welfare, all’accoglienza, alla solidarietà sociale.

Stamp ha raccolto un’intervista con Mario Ringressi, presidente provinciale uscente (ha concluso il doppio mandato essendo stato eletto nel 2008).

Quali gli obiettivi raggiunti in questo quadriennio?

“Anzitutto la nuova sede dell’associazione. Un impegno particolarmente importante ci eravamo presi per quanto riguarda la riorganizzazione delle nostre sedi associative. L’esigenza di una nuova sede per i nostri servizi (Patronato e CAF) e per la sede provinciale era diventata da molto tempo pressante. Una scommessa sul nostro futuro: verso “la casa delle ACLI”, vinta. Poi altre realizzazioni importanti come Il punto famiglia. Col cambiamento che l’associazione ha vissuto in questo mandato un po’ a tutti i livelli abbiamo cercato di rispondere positivamente ad alcuni nuovi bisogni con la creazione del “Punto famiglia” a Firenze che adesso è una realtà. …Accoglienza e accompagnamento, informazioni e prima consulenza legale; servizi di consulenza fiscale e orientamento al lavoro; orientamento ai servizi e alle associazioni del quartiere; recentemente anche servizi di anagrafe in collaborazione col Comune”

La tua presidenza ha visto anche passi importanti in direzione dell’integrazione fra associazione e servizi come strumento di sviluppo.

“E’ stato forte l’impegno a migliorare l’integrazione fra associazione e servizi, soprattutto accompagnando le strategie di programmazione e di sviluppo di Patronato e CAF attraverso azioni e contatti con i territori e i circoli per consentire una reciproca collaborazione. Soprattutto i servizi di patronato che ha visto una forte espansione”.

E per quanto riguarda la crescita dell’associazione?

“C’è stata una crescita dell’associazione in soci e nuovi 4 Circoli. Ma soprattutto una crescita qualitativa grazie agli stretti rapporti tra la sede provinciale ei Circoli che sono la nostra presenza nel territorio : Circoli e volontariato come ragione associativa delle ACLI. Queste realtà in sviluppo hanno rappresentato e costruito una consapevolezza nuova dell’importanza di far crescere l’integrazione fra di noi. Abbiamo dimostrato che ciò è possibile. Per rafforzare questa consapevolezza nel marzo 2014 abbiamo celebrato la giornata di sistema, ovvero una riflessione sul senso del nostro ruolo nel sociale”.

Un forte impegno anche nel campo del servizio civile.

“Ricordo infine l’impegno che in questi anni abbiamo dedicato al servizio civile che in alcuni casi siamo riusciti a portare anche nei nostri circoli. Si ritiene importante, al fine di strutturare l’aggregazione giovanile e le azioni progettuali dei singoli circoli, potenziare e implementare l’utilizzo delle opportunità offerte dal servizio civile, portando avanti percorsi formativi e informativi finalizzati alla diffusione della cultura del servizio civile stesso. L’impresa è ardua e impegnativa per l’accompagnamento che va dato ai giovani che vengono da noi. Ma riteniamo il Servizio Civile uno strumento valido a sostegno delle politiche giovanili di cui molto si parla spesso ma senza sapere come agire. Questo è uno strumento concreto d’azione!”.

Ci sono state, poi, varie iniziative che hanno visto la presenza Acli nel contesto cittadino e provinciale ….

“Sono numerose. Tra le più recenti cito il Convegno dell’autunno scorso per celebrare il 70 anniversario della nascita delle Acli fiorentine, poi, le giornate di studio e convegni della Fap Acli sui temi del welfare e in particolare della popolazione anziana, gli incontri Acli Colf, gli incontri di riflessione spirituale in occasione delle maggiori feste religiose, la realizzazione di un video su Giorgio La Pira che fu il primo presidente delle Acli fiorentine, un altro video con uno spot per mettere in guardia gli anziani contro i tentativi di truffa, siamo stati presenti alle consultazioni sui temi della disabilità, della riforma del sistema sanitario toscano, dell’assetto del territorio e vari altri che riguardano da vicino le problematiche della gente”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »