energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Conservatorio Cherubini di Firenze: al via la stagione 2016-2017 Cultura

Firenze – Sarà il “Concerto n.1” di Niccolò Paganini, eseguito dall’Orchestra Sinfonica del Conservatorio Luigi Cherubini, diretta dal maestroPaolo Ponziano Ciardi, con la violinista ucraina Anastasiya Petryshak quale solista d’eccezione ad aprire sabato 17 settembre alle ore 21 al Teatro Niccolini di Firenze la nuova stagione di eventi del Conservatorio Cherubini. Per l’appuntamento, che nasce grazie alla collaborazione con la Fondazione Enzo Hruby di Milano e la Fondazione Teatro della Toscana, Anastasiya Petryshak suonerà il prezioso violino “Eberle” di proprietà del conservatorio, straordinario esemplare della tradizione liutaria napoletana, costruito intorno al 1770, recentemente restaurato grazie al contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

Il Conservatorio Cherubini, sotto la direzione di Paolo Zampini, propone per l’anno 2016-2017 circa 200 corsi accademici e un calendario di oltre 200 eventi, traprogetti di formazione, produzione, promozione e ricerca musicale, dal titolo “Tutta la musica per tutti” (consultabile su www.conservatorio.firenze.it, gli appuntamenti sono quasi tutti a ingresso libero).

Dal mese di settembre, a Giampiero Basile è subentrato alla presidenza il magistrato Pasquale Maiorano, tarantino di origine ma fiorentino di adozione, una carriera spesa tra la Puglia, la Sardegna, la presidenza del Tribunale di Montepulciano e di Ferrara, fino al ruolo attuale presso la commissione tributaria di Prato. “La mia sarà una presidenza in continuità con la precedente. – dice Maiorano– Mi occuperò principalmente di proseguire l’attività intrapresa, cercando di affrontare soprattutto le novità normative e legislative, che sono molteplici. Si porterà avanti il progetto Adam (Access Documentation Audio and Music) per la valorizzazione delle norme del patrimonio di documenti sonori del conservatorio e delle varie collezioni, che sono in parte digitalizzati grazie al progetto Martlab, e della digitalizzazione dei documenti cartacei della biblioteca. La nostra volontà non è solo quella dell’utilizzo per fini didattici e scientifici all’interno della stanza multimediale adibita in Villa Favard, ma anche la fruibilità da parte della collettività attraverso la creazione di un portale on line”.

Con circa 800 allievi, e le domande di ammissione in leggero aumento, grazie al numero elevato di richieste dall’Estero (principalmente dall’Oriente – Cina, Corea del Sud, Giappone, dai Paesi Balcanici e dalla Russia) il Conservatorio Cherubini si conferma un’eccellenza nel sistema musica italiano.

Gli studenti di sesso femminile sono circa il 50%, mentre gli allievi di provenienza non italiana sono circa il 20%. Tra i nuovi partner internazionali, con Riga (Lettonia), Baku (Azerbaijan), Amburgo (Germania), Dublino (Irlanda),Maastricht (Olanda), Manchester (UK).Tra le novità del nuovo anno accademico, l’adesione al consorzio internazionale European Opera A Academy (http://www.europeanopera.academy), che vede il Conservatorio di Firenze primeggiare insieme a altre 12 tra le maggiori accademie europee per l’offerta di moduli di specializzazione su diversi aspetti dell’arte lirica e del Belcanto, dedicato sia a studenti iscritti in una delle istituzioni consorziate che ad esterni. Il conservatorio ha già ricevuto 7 adesioni per moduli di specializzazione sull’Opera rinascimentale e barocca, il Belcanto rossianiano e il repertorio pucciniano, ed è tra tutte le consorziate quella con il più alto numero di iscritti nell’anno pilota 2016-2017.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »