energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Consigli per gli acquisti Rubriche


Il giocatore olandese riesce proprio tutto tranne un gol a porta vuota… palla sparata in tribuna. Ancora ottima partita di Abbiati (6,5) che si fa trovare pronto nell’unica occasione in cui viene chiamato in causa.Nel Parma male Giovinco (5), malissimo Zaccardo (4,5) e Jonathan (5). La febbre del sabato sera! Rivalità o non rivalità, bella tifoseria o brutta tifoseria. Ma l’unica cosa che conta è il campo e la Fiorentina viene letteralmente  asfaltata dalla Juventus.
L’espulsione di Cerci (4 -1) ha sicuramente condizionato  la partita, ma dopo è stato un monologo bianconero. Apre Vucinic (8) e chiude Padoin (6,5), nel mezzo i gol di Vidal (6,5), Marchisio (7) e Pirlo (7). Per la Fiorentina si salvano solo Vargas (6) e Montolivo (6,5) che, però, predicano nel deserto (4,90 è la media voto dei Viola escluse le due sufficienze).
Domenica a pranzo, benvenuti al Pinilla (8) show!
Una tripletta da tre punti che risolleva la classifica  del Cagliari e, soprattutto, il morale dopo il “set” perso a Napoli domenica scorsa.
Due rigori e un gol di rapina stendono il Cesena che, con i suoi sedici gol fatti in totale, era la squadra su cui meno puntare ad inizio stagione. 
Oltre a Pinilla, bene Cossu e  Ekdal: 7. Male, malissimo, invece, Moras (4), Rossi (4 -1) e Colucci (5 -1).

Per quanto riguarda la domenica pomeriggio, partiamo sottolineando la corsarata del Novara sul campo del Siena grazie ad un gran bel gol di RigonI (7) ed a un eurogol di Porcari (6,5)! La squadra di casa proprio non riesce a trovare il bandolo della matassa, lo si capisce soprattutto dai voti del lunedì mattina (Vitiello 5, Grossi 5, Parravicini 5, Larrondo 5 e Gonzalez 4).
Sempre domenica pomeriggio va in scena l’ennesima vittoria del Catania, che questa volta liquida la Lazio grazie ad un bel gol di “Padre infradito” Legrottaglie (7,5). L’ex bianconero non solo segna il gol decisivo ma si fa apprezzare per il modo in cui mura la difesa etnea. Comlimenti!
Gioca bene anche Gomez ma raccatta solo un 5,5 perché reo di un errore a porta vuota non commentabile, che sicuramente influisce sul voto. Inesistente Lodi (6), graziato dal pagellista, mentre bene Bergessio (6,5), una costante spina nel fianco per la difesa biancoceleste.
Nella Lazio malissimo Klose (5) che non ne combina una giusta. Sbaglia un gol facile e non azzecca uno stop in 90 minuti di partita. Sottotono anche Hernanes (5,5), mentre bene Brocchi (6), che rientrava dopo più di tre mesi, e Ledesma (6,5). Forse il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, ma a noi fantacalcisti poco importa.

L’Inter, a S.Siro, non riesce a battere neanche l’Atalanta. Ormai i giocatori di Ranieri entrano in ballottaggio, nelle nostre fantasquadre, con giocatori di seconda e terza fascia. Il 4 (-3) di Milito (secondo rigore sbagliato consecutivo) si contrappone al 6,5 -0 di J. Cesar.
Una nota a parte per Consigli: chi è stato costretto (o bravo…) a schierarlo, rischiando un malus considerevole, si ritrova, invece, un bel 7,5 +3.

Piovono punti a Bologna! Quattro gol e quattro marcatori diversi.
Apre Andreolli (6,5: non c’è cosa migliore di quando segna un difensore) e il Bologna pareggia con Di Vaio (6,5). Il Chievo scappa nuovamente con Thereau (7), su bell’assist di Pellissier (6), ma il Bologna lo riprende con uno slalom di Diamanti (6,5) al limite dell’area che termina con un rasoterra  che trafigge un colpevole Sorrentino (5,5).

Al Via del Mare il Lecce deve vincere per forza e si ritrova subito in vantaggio con un rigore di Di Michele (fin qui ottimo acquisto come terza punta).  Ma il pareggio di Munoz (6 +3 -0,5) e l’espulsione di Oddo (4,5 -1) ribaltano una partita che sembrava in discesa. La reazione di Bertolo (4,5 -1) riporta le squadre in parità anche nel numero dei giocatori.
Nel Palermo, ottimi i voti di Hernandez, Ilicic e Viviano: 7.

Il posticipo domenicale regala un bel 2 a 2 tra Udinese e Napoli. La squadra di casa si porta sul doppio vantaggio grazie a Pinzi (7,5) e, manco a dirlo, Di Natale (7,5) che appoggia a porta vuota il gol del 2 a 0. Totò è sempre autore di prestazioni eccezionali ma il 7,5 di questa domenica, a nostro avviso, trova poche spiegazioni… Partita normale e un gol che avrebbe fatto anche un lattante… Handanovic (7) para un rigore, ma poco dopo prende gol fra le gambe e sul suo palo. Comunque ne esce con un +1.
Nel Napoli tutti così e così tranne “el matador” Cavani (7) che ,dopo aver sbagliato il rigore, dipinge una stupenda punizione all’incrocio dei pali e dopo pochi minuti beffa Handanovic sotto lo gambe.

Anche questo turno di campionato ci riserva un mondey night: Roma Genoa finisce 1 a 0 grazie al primo gol nel 2012 di Osvaldo (6,5) che, oltre a sbloccare la partita dopo soli tre minuti, continua a tirare verso la porta di Frey (7).

La foto è presa da: ecodibergamo.it
Adesso sotto con i “Si” e i “No”:

ATALANTA – BOLOGNA
SI: Gabbiadini; NO: Antosson

CESENA – PARMA
SI: Iaquinta; NO: Santacroce

CHIEVO – SIENA
SI: Pellissier; NO: Pesoli

GENOA – FIORENTINA
SI: Gilardino; NO: Amauri

JUVENTUS – INTER
SI: Pirlo; NO: Cambiasso

LAZIO – CAGLIARI
SI: Klose; NO: Ariaudo

MILAN – ROMA
SI: Maxi Lopez; NO: Rosi

NAPOLI – CATANIA
SI: Lavezzi; NO: Lodi

NOVARA – LECCE
SI: Bertolacci; NO: Garcia

PALERMO – UDINESE
SI: Viviano; NO: Armero

Un saluto a tutti quelli che si giocano ancora qualcosa nei loro campionati!

A giovedì prossimo!
 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »