energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Consiglio comunale, consiglieri Pd per i due “fantasmi” del Maggio Politica

Firenze – Un intervento è stato presentato oggi in consiglio comunale per chiedere una soluzione in tempi brevi, anzi brevissimi per i due “fantasmi” del Maggio, vale a dire le due donne non-esodate, non-licenziate, non-prepensionate, non-pensionate, insomma, semplicemente  “non”,  che di fatto hanno perso il lavoro alla Fondazione.

“Il Consiglio comunale di Firenze ha già chiesto mesi fa alla Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino di trovare una soluzione per risolvere la situazione delle due lavoratrici che, per questioni tecniche, sono state prepensionate – si legge nel comunicato firmato da Francesca Paolieri, Andrea Ceccarelli, Luca Milani, Niccolò Falomi, Cosimo Guccione, Benedetta Albanese, Cecilia Pezza – ci dispiace constatare che ancora non si sia mosso niente: il risanamento del nostro teatro ha rappresentato e rappresenta ancora un impegno prioritario dell’amministrazione, e sappiamo quanto sia stato difficile per i lavoratori interessati sopportare sacrifici in tal senso. Ora che stiamo vedendo la fine di questo lungo percorso, che ha visto un accordo anche per quanto riguarda i tersicorei, dobbiamo trovare una soluzione concreta anche per le ultime due persone che ancora aspettano risposte . Possiamo fare di più: chiediamo per questo che la Fondazione apra immediatamente un tavolo di trattative per arrivare a una conclusione di questo problema”. La situazione delle due ex-lavoratrici è infatti tale da vederle “cacciate” fuori dal lavoro che hanno svolto per decenni senza nessuna precisa “definizione” di interruzione del rapporto. Una modalità che di fatto toglie loro ogni diritto, dal momento che non hanno il contributo del licenziamento ma neppure la buonuscita del pensionamento, e, a stretto rigore, non sono neppure “esodate”. 

Il comunicato dei consiglieri Pd è seguita alla domanda della consigliera di Frs Donella Verdi circa le prospettive future delle due lavoratrici e anche circa le azioni che sono state messe in atto dopo la mozione, approvata in consiglio comunale, n. 2093 del 2015 “Per arrivare a una soluzione in merito alle problematiche lavorative emerse nei rapporti tra la Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino e alcuni c.d. esodati”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »