energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Consiglio Provinciale a Sollicciano con Marco Pannella Politica

Sovraffollamento e assenza di prospettive, scarse risorse destinate al personale dei penitenziari definiscono un arretramento della vita di tutti. Per il Presidente del Consiglio provinciale di Firenze Piero Giunti, che ha aperto intorno alle 15 una seduta straordinaria dell'Assemblea di Palazzo Medici Riccardi nel penitenziario di Sollicciano, "ci sono nostre competenze, formazione professionale ed educazione scolastica, che consentono di creare un legame tra il carcere e la società, di modo che chi esce, avendo saldato il debito con la giustizia, possa vivere fuori con il proprio lavoro e non scelga scorciatoie".

Piero Giunti, il Presidente della Provincia Andrea Barducci e i consiglieri provinciali sono stati accolti dal Direttore di Sollicciano Oreste Cacurri, la Vice Direttrice Loredana Stefanelli e Carmelo Cantone, provveditore regionale per la Toscana dell'amministrazione penitenziaria. Presente al Consiglio l'On. Marco Pannella, accolto da un grande applauso dai detenuti presenti al Consiglio.

Quella di oggi, ha detto Giunti commentando l'assenza del gruppo Pdl, "non è una passerella, perché non abbiamo bisogno di visibilità, ma un segno di condivisione vero, per ascoltare chi vive qui". Alla seduta straordinaria infatti non partecipa il gruppo del Pdl, decisione maturata all’interno del gruppo dopo la rottura avvenuta durante i lavori della Quarta Commissione sul documento da approvare durante il Consiglio straordinario. "Il Consiglio straordinario di oggi – si legge in una nota del Pdl – è un evento gestito solo dalla sinistra, a favore delle sue posizioni parziali che non danno ascolto a coloro i quali, come le associazioni delle vittime, hanno il diritto di ottenere ragione e giustizia dalle nostre istituzioni".

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »