energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Consumi, le famiglie italiane tagliano sul cibo Breaking news, Economia

Firenze – Le famiglie tagliano e tagliano sul cibo. I dati sono di Coldiretti, sulla base di quelli Istat, relativi alla spesa delle famiglie che conta un 18% dedicato alla spesa alimentare sul totale. Il calo registrato è di 156 euro rispetto a dieci anni fa, con una spesa totale, nel 2018, di 5.544 euro all’anno per famiglia. “Si assiste complessivamente – sottolinea la Coldiretti – ad un taglio della spesa degli italiani del 3% nel corso del decennio ma cambia anche la composizione del carrello”.

Nuove abitudini alimentari o ritorno alll’antico? Coldiretti registra alla prima voce di spesa del carrello italiano l’ortofrutta, che assomma un importo di 1.260 euro all’anno per famiglia, con un sorpasso significativo rispetto alla carne,  1.176 euro, mentre al terzo posto sul podio sul podio pane e pasta con 912 euro all’anno. Insomma un ritorno, seppure condizionato da input esterni, alla dieta classica dell’Italia prima del boom economico degli anni ’60, quando la “fettina” divenne la regina della tvola media italiana.

“Sul cibo in Italia si assiste in realtà – dice la Coldiretti – ad una polarizzazione nei consumi con un numero elevato di cittadini che si rifugia nei discount low cost mentre chi può cerca di dare un contenuto etico e salutistico ai propri acquisti con l’aumento nel carrello del biologico, del prodotto locale e a chilometri zero, magari acquistato direttamente dal produttore nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica. Nonostante il contenimento che si è verificato nel decennio la spesa alimentare – conclude la Coldiretti – rappresenta, dopo l’abitazione, la voce più importante nel budget familiare”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »