energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Contagi su, Nardella: “Più responsabili per evitare un nuovo lockdown” Breaking news, Cronaca

Firenze – Crescono i contagi in città e il sindaco Dario Nardella torna a parlare in diretta Facebook. Un forte appello, con cui il sindaco assicura più controlli su mascherine e all’uscita delle scuole che però “non dovranno pagare il prezzo di questa seconda ondata”.

Insomma, il sindaco ha voluto mettere l’accento sulla necessità di evitare il più possibile occasioni di incontro, sia in casa che con altre persone, appellandosi alla responsabilità dei cittadini. Il punto della situazione Covid in città è stato  puntualizzato con riguardo ai comportamenti delle persone e ai controlli che necessariamente in questa ulteriore fase di recrudescenza della pandemia dovranno essere messi in atto per limitare il diffondersi dei contagi. Nardella ha tuttavia dichiarato che non è necessario un nuovo lockdown assimilabile a quello dello scorso marzo, se la responsabilità delle persone prevarrà. Un invito che sembra essersi rivolto in particolare ai giovani, che sottolinea il sindaco,  “dovranno essere i protagonisti di questa nuova battaglia” in quanto “decisivi per abbassare il livello di contagio”. Anche perché è impensabile un ritorno alla didattica non in presenza nelle scuole.

Gli istituti scolastici – ha continuato – non devono pagare il prezzo di questa seconda ondata, perché il contagio non comincia all’interno delle scuole”.

Il sindaco ha poi messo in evidenza la necessità dell’uso (obbligatorio) delle mascherine, punto su cui Municipale e Forze dell’ordine vigileranno con particolare attenzione, in ottmeperanza a quanto stabilito nell’ordinanza già in vigore da ieri. Maggiori controlli anche all’uscita delle scuole per evitare assembramenti, oltre alla raccomandazione di non accalcarsi alle fermate degli autobus per prendere il primo mezzo in transito. In questo senso, fondamentale sarà arrivare a uno scaglionamento degli orari di entrata e uscita da scuole e luoghi di lavoro.  Nardella ha avuto un incontro con il presidente regionale Giani.  Inoltre, ci sarà la riapertura dei reparti Covid a Santa Maria Nuova e a Ponte a Niccheri, verrà inaugurato anche il nuovo Covid Center a Careggi, che vede un regime di completa separazione con gli altri padiglioni e metterà a disposizione del territorio quattro sale operatorie, 14 letti di terapia intensiva che possono arrivare fino a 22, 58 posti a medio-alta intensità di cura, vale a dire fino alla terapia sub intensiva.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »