energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Continuano ricerche anziana persa nel bosco di Lucolena Cronaca

''La speranza e' l'ultima a morire e, come riconoscono anche i figli di Iolanda Secci, Marco e Luca, i mezzi messi in campo sono stati eccezionali. L'impegno da parte di istituzioni, forze dell'ordine e volontari, per ritrovare la signora che e' scomparsa nei boschi di Torsoli da domenica 16 settembre e' stato e sara' massimo almeno fino a domenica. Niente sara' lasciato di intentato''. Sono le parole del Sindaco di Greve in Chianti, Alberto Bencistà, che nella mattinata di oggi si e' recato sulle alture,oltre i 700 metri, di Torsoli, nella zona di Lucolena, per incontrare coloro che da giorni stanno cercando la donna, 87enne, che necessita di numerosi medicinali, scomparsa nel pomeriggio di domenica scorsa, mentre era con il figlio nel bosco in cerca di more sul confine fra le province di Firenze e Arezzo. ''Speriamo che l'impegno da parte di tutti venga premiato – ha proseguito Bencista' – Di sicuro quella che e' stata messa in campo e' stata una vasta operazione che ha un grande valore in termini di operativita' e collaborazione. Il tutto con il coordinamento del Capitano della Compagnia dei Carabinieri di Figline Valdarno, Luca Mercadante''. Le operazioni di ricerca dovrebbero proseguire fino a domenica 23 settembre: dopo il grande acquazzone di mercoledi' 19 settembre, sono arrivati da Verbania anche i cani da ricerca denominati ''molecolari''. Gli unici a poter trovare delle tracce di Iolanda su un suolo ormai reso molto umido dalla pioggia. Si sono mobilitati davvero tutti per trovarla: Carabinieri, Vigili del Fuoco, Gaib, Racchetta, Polizia Municipale di Greve in Chianti, unita' cinofile di soccorso con circa 30 cani, Corpo Forestale dello Stato, Soccorso alpino e speleologico, Protezione Civile, 118. E anche molti volontari. Sofisticate le tecniche di ricerca, coordinate dall'attrezzatissimo furgone dei Vigili del Fuoco della Stazione di Figline Valdarno. Una accurata cartografia ha visto estendere il diametro della ricerca su 1,6 km attorno al punto dell'ultimo avvistamento da parte del figlio. Poi, nei giorni seguenti, si e' andati anche oltre: Gps e rilevatori satellitari hanno fatto si' che non si battessero piu' volte le stesse aree.  La donna al momento della scomparsa indossava una camicetta bianca con fantasia floreale rosa, jeans e scarpe chiare estive tipo mocassini.La notte si e' scesi anche attorno agli 8°C. E dopo il temporale di mercoledi' un fastidioso vento di tramontana ha iniziato a sferzare le colline.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »