energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Controlli a tappeto della polizia a Firenze Cronaca

Appena 15 giorni fa la polizia del Commissariato fiorentino di Rifredi aveva denunciato per favoreggiamento della prostituzione la titolare di un centro massaggi di via Carissimi, che gestiva un giro di ragazze cinesi. A seguito dell’accaduto, gli agenti fiorentini hanno intensificato i controlli, che hanno portato a salate sanzioni. Un centro benessere di via Pratese è stato multato per omessa denuncia di inizio attività con una contravvenzione di oltre 3000 euro. Ammonta, invece, a 5000 euro la sanzione per un altro esercizio di cure per il corpo di via Vittorio Emanuele, nel quale gli agenti hanno riscontrato diverse violazioni della vigente normativa professionale. Quella di oggi, però, è stata soprattutto una giornata di controlli a tappeto per le strade della città e della periferia di Firenze. Di prima mattina, una volante della polizia ha fermato per un controllo un marocchino di 25 anni ed ha scoperto che l’auto sulla quale viaggiava risultava rubata. L’uomo, irregolare in Italia, è stato denunciato per ricettazione e violazione della normativa sul soggiorno. Avviate le procedure per la restituzione dell’auto al legittimi proprietario. Dalle prime ore della notte, la polizia fiorentina aveva battuto a tappeto la città per contrastare ogni sorta di illegalità. Sono state controllate, in totale, oltre 145 persone fra centro e periferia. Gli accertamenti sono stati particolarmente concentrati nella zona di Firenze nord. Nel quartiere di Novoli sono state fermate 7 giovanissime prostitute, per la maggior parte provenienti dall’Europa dell’Est. Dai controlli effettuati nelle zone di Quaracchi, Brozzi e dell’Isolotto, invece, sono stati rintracciati senza documenti 14 stranieri, 10 dei quali sono stati denunciati per violazione degli obblighi sul soggiorno e dovranno essere espulsi dall’Italia. In via de’ Cerretani, in pieno centro storico, è stato invece arrestato un senegalese irregolare di 39 anni che aveva addosso degli orologi contraffatti. Sanzionati invece, in piazza Pier Vettori, due polacchi di 33 e 52 anni sorpresi dagli agenti completamente ubriachi. La Squadra Mobile fiorentina ha, infine, condotto in porto tre importanti catture nei confronti di persone ricercate per condanne emesse dai tribunali di Firenze e di Prato. Un trentasettenne fiorentino che il Tribunale di Firenze aveva condannato a 4 mesi di reclusione ed ad un’ammenda di 1200 euro per detenzione di materiale pornografico prodotto mediante lo sfruttamento sessuale di minori è stato catturato venerdì 21 ottobre. Sempre agli scorsi giorni risalgono gli arresti di un quarantunenne accusato di resistenza a pubblico ufficiale e già condannato dal Tribunale di Firenze e di un trentanovenne marocchino che il 14 ottobre era stato sanzionato dal Tribunale di Prato per spaccio di stupefacenti.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »