energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Controlli alle Cascine, scattano i primi due “mini Daspo” Breaking news, Cronaca

Firenze –  Cominciano ad essere comminati i primi provvedimenti di allontanamento entrati in vigore con la modifica al regolamento della polizia municipale e l’occasione è avvenuta domenica scorsa, quando sette pattuglie della municipale sono intervenute al Pratone del Quercione alle Cascine, interrompendo la vendita di bevande alocliche e analcoliche che si verifica solitamene nei fine settimana, con concentrazioni di persone. I controlli eseguiti dai vigili hanno portato ai primi due provvedimenti di allontanamento, scattati per due persone fermate e multate per la violazione della legge regionale sul commercio (sanzione da 5.000 euro). Per loro è scattato l’ordine di allontanamento. Altri venditori si sono dati alla fuga lasciando sul posto la merce.

“I primi due provvedimenti di allontanamento arrivano alle Cascine, una delle 24 aree sottoposte a maggiore tutela grazie alla recente modifica al regolamento di polizia urbana” ha detto l’assessora alla sicurezza Benedetta Albanese. “Con questo strumento, unito a maggiori controlli, vogliamo rafforzare sicurezza, vivibilità e fruibilità degli spazi pubblici. Ringrazio la polizia municipale per l’attenzione e l’impegno nel contrastare le forme di illegalità e di disturbo della quiete anche alle Cascine. Il nostro impegno continuerà ad essere alto anche nei prossimi fine settimana”.

La zona delle Cascine è una delle ‘osservate speciali’: nei primi week end di maggio la polizia municipale era intervenuta sempre al pratone del Quercione ed aveva sequestrato una cassa amplificata per la diffusione della musica e borse termiche con bevande e cibo. “Siamo soddisfatti per questi primi risultati – dichiarano il presidente del Quartiere 1 Maurizio Sguanci e il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni – anche grazie alle modifiche apportate al regolamento di polizia urbana si effettuano interventi di controllo e sanzionamento più efficaci per garantire la piena vivibilità del parco delle Cascine ed il rispetto del contesto urbano residenziale. Chiediamo a tutti i cittadini che frequentano il nostro polmone verde nei week end di tenere sempre comportamenti rispettosi dell’ambiente e della comunità locale, non possiamo solo basarci sui controlli e sulle sanzioni, che comunque non smetteranno, poiché il senso civico è fondamentale”.

“Lo scorso week end – aggiunge il presidente Dormentoni – abbiamo anche avuto un primo riscontro positivo dall’Isolotto: le situazioni di disturbo della quiete notturna, con musica a tutto volume e schiamazzi, non si sono verificate, crediamo anche grazie ai più numerosi e più puntuali controlli. Ora occorre continuare su questa strada: vivere gli spazi pubblici con senso civico insieme al rispetto della legalità”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »