energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Convivenze”, spettacolo-laboratorio per imparare a stare insieme Società

Il convivere  quotidiano con le difficoltà, la bellezza, lo scambio e anche la difesa della propria identità: è questo il tema portante della manifestazione “Convivenze” che si terrà doman sabato a partire dalle 12, al Teatro Dante di Campi Bisenzio. Saranno 180 i giovani artisti che si avvicenderanno sul palco, musicisti, attori, giocolieri, fotografi, pittori, ognuno portatore e tassello di quell’idea portante, la convivenza appunto, che ha stimolato la nascita dell’evento finale di Filigrane, uno dei prcorsi attuati dalla Regione per le politiche giovanili.
Il direttore artistico della manifestazione, il cantautore Niccolò Fabi, ha lavorato per quasi un anno con ragazzi e ragazze per arrivare alla creazione di questo spettacolo/laboratorio, a cui parteciperanno La Compagnia delle Arti Distratte, La mia inquadratura, Misdea [Live Soundtracking] & Barbara Tinti – Giacomo Viti e SonflowerFilms by Clizia Corti, Cantiere Teatrale – La Compagnia di Viaggio, La Scena Muta e Azzonzo. In tutto saranno circa 180 i giovani artisti a salire sul palcoscenico.
“Lo spettacolo – ha detto Niccolò Fabi nella conferenza stampa di presentazione – non ha una finalità artistica in sé, ma è il risultato di un laboratorio che è stato portato avanti per oltre un anno. L’idea è stata quella di compiere un percorso insieme sul concetto di convivenza: e lo abbiamo fatto prima ragionandone insieme poi praticandola, per poi esprimerla, ciascuno attraverso la propria arte. Il mio compito è stato quello di integrarli e organizzarli in uno spettacolo che testimoniasse un po’ tutti i punti di vista. E’ stata un’esperienza importante, perché ha messo alla luce la bellezza ma anche le difficoltà dello stare insieme, del percorrere un tragitto insieme”.
“La convivenza è decisiva nel determinare la qualità del nostro vivere – ha sottolineato l’assessore regionale al welfare Salvatore Allocca – ma la convivenza è anche uno strumento di crescita: per questo è così importante che i giovani si confrontino su questo argomento. Nel caso di questo progetto, grazie anche al lavoro di Niccolò Fabi, i processi di convivenza sono stati innescati grazie a tutte le forme della creatività”.
‘Convivenze’, ha ancora spiegato l’assessore, si pone da un lato come l’atto conclusivo di Filigrane e, dall’altro, come il punto di partenza del nuovo progetto per l’autonomia dei giovani, Giovanisì. Una sorta di passaggio di testimone tra i due percorsi sulle politiche giovanili messi a punto dalla Regione.
Dunque, domani tutta la giornata sarà a ingresso libero. Si parte alle 12, con ‘Convivenze… a scuola’, incontro tra Niccolò Fabi e gli studenti del Liceo scientifico Agnoletti di Campi Bisenzio, e si prosegue, alle 17, con ‘Convivenze.. incontro pubblico’, mini tavola rotonda alla quale, oltre a Fabi, parteciperanno l’assessore regionale al Welfare Salvatore Allocca, quello alle politiche educative, politiche culturali e partecipazione del Comune di Campi Bisenzio Emiliano Fossi ed il responsabile del progetto GiovaniSì Carlo Andorlini. Alle 19 spazio all’aperitivo, nel foyer del teatro, e alle 21 lo spettacolo.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »