energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Coppa Italia Velocità, scocca l’ora della verità Sport

Si corre al Mugello, nel week-end 28-30 settembre, l’ultimo e decisivo round della Coppa Italia Velocità 2012. Quattro i titoli da assegnare nei tricolori dedicati ai giovanissimi: nella PreGp 125, la matematica dice che sono in cinque a poter vincere la corona 2012 ma tre di loro sembrano avere qualcosa in più. In testa c’è Stefano Manzi (RMU), che grazie ad una grande seconda parte di stagione ha scavalcato Nicolò Jarod Bulega in vetta alla classifica (due i punti di vantaggio per il romagnolo) mentre in terza c’è Lorenzo Gabellini, staccato di cinque lunghezze. Seguono Mario Tocca e Mattia Casadei.

Nella PreGp 250 sarà il romano Fabio Di Giannantonio (Moriwaki) ad avere tra le mani il destino del titolo. Nel corso della stagione ha dimostrato di essere il più forte ma a causa dello “zero” rimediato a Varano ha ora solo nove punti di vantaggio sul primo rivale Axel Bassani. Saranno loro due, in terra toscana, a giocarsi la vittoria del tricolore.

Quattro piloti, invece, daranno il tutto per tutto per portarsi a casa il titolo della SP 125: in testa c’è il ligure Federico Drago (Aprilia), che grazie alla costanza di risultati e all’ottimo secondo posto centrato nell’ultima gara di Franciacorta è tornato al comando con due punti sul romano Elia Veronesi. Seguono, lontani 19 punti dal leader, Alessio Chessa e Marco De Luca, che verosimilmente battaglieranno per il terzo gradino del podio assoluto.

Più definita la situazione della SP 250, con il potentino Nicodemo Matturro (Kawasaki) saldamente in vetta alla generale grazie a due vittorie, un secondo e due terzi posti. A venti punti di distanza c’è Fausto Mincione mentre Edoardo Mazzuoli (l’ultimo aritmeticamente in grado di contrastarlo per il titolo) è terzo a 22 lunghezze.

Il programma del Mugello prevede anche le sfide decisive del Trofeo Femminile FMI “Beatrice Bossini” (Martina Fratoni leader con 16 punti in più della neozelandese Biddle), i quattro monomarca Honda Hornet, CBR 600 F, NSF 250 R e CBR 600 RR, poi Bridgestone Champions Challenge 600 e 1000, Grand Prix Franco Santirocchi 250 Gp, Trofeo Motorex 600 e 1000 e Kawasaki Ninja Trophy.

Venerdì sarà giornata di prove libere mentre sabato gli iscritti al sesto round scenderanno in pista per i due turni di qualifiche (partenza ore 9:00, chiusura alle 18:30). Domenica le dodici sfide in programma: aprirà il Femminile alle 9:50 mentre l’ultima gara della Kawasaki andrà in scena alle 17:50. PreGp e SP si correranno rispettivamente alle 14:30 e 15:50.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »